• Tempo di Lettura:2Minuti

Paura a Verona: una dodicenne sarebbe stata rapita dopo essere uscita di scuola e abusata da due sconosciuti. Arrestati dai carabinieri due uomini, cittadini indiani di 37 e 47 anni: entrambi in Italia da sei mesi, i due si dichiarano innocenti e sono senza fissa dimora. La presunta aggressione risale a giovedì scorso, nella periferia veronese.

Cosa sarebbe successo

La ragazza, uscita da scuola nel primo pomeriggio, sarebbe stata avvicinata dai due sconosciuti, presa con la forza e trascinata in una strada più isolata, poco lontano dalla scuola e vicino a un parco pubblico. La coppia avrebbe molestato sessualmente la ragazza che non ha smesso di urlare e sarebbe riuscita a scappare.

Sul posto è arrivata anche la madre che, sentendo le urla della figlia ma i due uomini erano già fuggiti. Sono stati i carabinieri a fermare la coppia. La pm Valeria Ardito ha ritenuto che ci fossero elementi per convalidare il fermo di indiziato di reato. Toccherà alla gip del Tribunale di Verona valutare se la versione dei due indagati regge, vista anche la denuncia dalla madre della ragazzina.

Dal canto loro i due senza tetto continuano a parlare di un equivoco e le accuse su di loro possono essere gravi: violenza sessuale e sequestro di persona, aggravate dall’essere state commesse nei confronti di una minorenne. A disposizione degli inquirenti anche le immagini delle telecamere di sicurezza presenti nella zona.