World Cup Qualifier 2021, battuta di arresto per ItalDonne nel secondo match del Torneo di qualificazione alla prossima Coppa del Mondo. Italia battuta dall’ Irlanda 15 a 7, ieri 18 settembre al Lanfranchi di Parma.

Per Sara Barattin numero 9, 100° caps, prima italiana a raggiungere le 100 presenze in Nazionale e l’ attava donna al mondo. 50 Sono i caps raggiunti dalla terza linea (numero 6) Ilaria Arrighetti.

Andrea Di Giandomenico, ct della Nazionale Italiana Femminile:” Non siamo riusciti a guadagnare territorio e la squadra irlandese ha vinto la battaglia sulla posizione nella nostra metà campo. Dobbiamo migliorare nel possesso palla e primo sostegno. È una questione di opportunità, avremmo potuto guadagnare il punto di bonus in difesa, ma non ce l’abbiamo fatta. Abbiamo davanti a noi un’altra sfida, dobbiamo pensare al presente e sfruttare al meglio la settimana entrante per giocarci la nostra occasione. Ci sono stati molti tentativi di portare la palla sui 22 metri ma la difesa irlandese è stata molto serrata. Va migliorata, soprattutto, la qualità del possesso in relazione all’intervento del primo e del secondo sostegno. Tendiamo a isolare i portatori di palla ed è un’area problematica già emersa contro la Scozia ma che, quando è assente il possesso territoriale, si evidenzia. Rispetto all’ultimo incontro contro l’Irlanda (giocato ad aprile a Dublino nel Women’s Six Nations 2021) la squadra è stata più ordinata e avanzante ma non è bastato. Lavoreremo ancora più duramente in vista dell’ultima sfida del Torneo”.

Capitano Manuela Furlan:” E’ mancata la capacità di gestire al meglio il match e di essere determinanti nel gioco al piede. Quando ti senti più sicuro nel gioco alla mano, riservi a quello i tentativi migliori. Era una partita alla nostra portata, ma l’approccio dell’Irlanda è stato determinante nell’uno contro uno. Abbiamo davanti a noi una settimana, è l’ultima possibilità nelle nostre mani. Sui 100 caps raggiunti da Sara Barattin il capitano azzurro ha dichiarato: Non le abbiamo potuto fare il regalo che avremmo desiderato. Non deve mai dimenticare che ha dato tantissimo al rugby e continuerà a farlo”.

Rugby World Cup Qualifier 2021:

Italia Vs Irlanda 7-15 (0-5)

Marcatrici: 

p.t. 29’ meta Parsons (0-5), s.t. 51’meta Rigoni trasforma Sillari (7-5);,58’ calcio di punizione Flood (7-8), 61’ meta Murphy Crowe trasforma Flood (7-15).

Formazione Italia: 

Ostuni Minuzzi (72’ Muzzo), Furlan (cap), Sillari (76’ D’inca’), Rigoni, Magatti, Madia, Barattin (76’ Stefan), Giordano, Sborgini (76’ Locatelli), Arrighetti (66’ Franco), Duca, Fedrighi; Gai, Bettoni (66’ Vecchini), Maris. A disposizione non entrate: Merlo, Seye. All. Di Giandomenico

Formazione Irlanda: 

Considine; Murphy Crowe, Higgins, Naoupu, Parsons; Flood (78’ Breen), Dane (65’ Lane); Griffin (cap) (72’ Hogan), McMahon (59’ Molloy), Wall; Monaghan, Fryday; Djougang, Moloney, Feely (52’ Peat). A disposizione non entrate: Jones, Lyons, Delany. All. Griggs

Arb. Hollie Davidson (SRU)

Cartellini: 

Al 46’ giallo per Considine (Irlanda), al 55’ giallo per Rigoni (Italia).

Calciatrici: 

Flood (Irlanda) 2/4, SIllari (Italia) 1/1

Punti conquistati in classifica: 

Italia 0, Irlanda 4

Classifica:
5 Italia
5 Irlanda
4 Spagna (1 partita in meno)
0 Scozia (1 partita in meno)

Seguiteci su http://www.persemprenapoli.it