• Tempo di Lettura:2Minuti

Nicolò Zaniolo si è perso nel freddo di Birmingham. Dopo un inizio di stagione di certo non esaltante ma comunque contraddistinto da 10 presenze tra agosto e dicembre, per un totale di 470 minuti, l’esterno italiano ha perso completamente la via del campo nel 2024. 10 presenze tra Premier ed Fa Cup, quasi tutte da subentrato, per un totale di 71 minuti. Insomma, Unai Emery ha un giocattolino che va a memoria nonostante gli ultimi risultati negativi e sembra aver messo da parte Zaniolo. A preoccuparsi non può che essere Luciano Spalletti.

Il c.t dell’Italia avrà l’arduo compito di fare le liste per i convocati del prossimo Europeo, che si terrà in Germania in estate. Tenere fuori un giocatore del calibro di Zaniolo sarebbe quasi da pazzi, visto anche che davanti l’Italia non ha una folta concorrenza di giocatori che facciano la differenza. Raspadori gioca e non gioca a Napoli, Chiesa è un lontano parente dai suoi livelli a cui ci ha abituato, Berardi sta facendo una stagione di alti e bassi. Insomma, Zaniolo sembra essersi perso più in sé stesso. Forse influenzato troppo dalle vicende sulle scommesse che hanno messo nella lista nera anche il suo nome, nonostante non abbia mai puntato sul calcio.