• Tempo di Lettura:2Minuti

A sole due settimane dall’inizio della nuova edizione dell’Eurovision Song Contest, partono le scommesse su chi sarà a trionfare a Torino.

I favoriti e papabili vincitori sono Mahmood e Blanco, reduci dalla vittoria al Festival di Sanremo 2022 con il brano ‘Brividi’. Tuttavia Alessandro Mahmoud non crede che l’Italia possa aggiudicarsi il titolo per il secondo anno consecutivo, ipotizzando la possibile vittoria dell’Ucraina.

Quello che sta accadendo non vale la vittoria di 20 Eurovision. Quindi se potesse essere d’aiuto farei vincere l’Ucraina“.

Non è della stessa opinione Francesco Gabbani che, intervistato da Andrea Conti e Claudia Rossi, ha dichiarato che lo show non dovrebbe subire influenze politiche e culturali. A vincere, sostiene il cantante di ‘Occidentali’s Karma’, dovrebbe essere semplicemente la canzone più bella. Gabbani ha poi criticato la scelta di Achille Lauro di partecipare all’Eurovision rappresentando la Repubblica di San Marino.

Personalmente non l’avrei fatto. No, non c’avrei provato. Non mi sarei presentato per un altro paese. Però Achille Lauro avrà avuto le sue buone motivazioni. Diciamo che non voglio giudicarlo, ma non l’avrei fatto. E non l’avrei fatto perché credo che la natura del concorso sia quella di rappresentare il proprio paese. Quindi è molto semplice, io rappresento l’Italia e non San Marino“.

Anche Mahmood è dello stesso avviso ma, come ha riferito al Corriere della Sera, non ritiene che Lauro abbia sbagliato.

“A me farebbe strano pensare di andare contro il nostro Paese, ma stimo la scelta di andare con San Marino, anche perché come conseguenza deve sopportare tutto quello che gli stanno dicendo dietro. Tutto sommato non ha fatto così male”.

Inoltre il cantante di ‘Soldi’ ha anche svelato cosa succederebbe se lui o Blanco risultassero positivi al Covid. I due infatti hanno già registrato la loro performance di Brividi, così da restare in gara in ogni caso, proprio come successe ad Irama al Festival di Sanremo 2021, che gareggiò con l’esibizione delle prove.

Poi, sull’esclusione della Russia dice: “Per l’organizzazione della manifestazione in Rai sono coinvolti i massimi livelli. Immagino sia così anche per la Russia e forse quelle stesse persone non vorrebbero esserci. E poi… Russia contro Ucraina? Mi viene da dire, ma non ti vergogni?”