• Tempo di Lettura:1Minuto

Giuseppe Conte è intervenuto nel corso del 36esimo congresso nazionale dell’Associazione Nazionale Magistrati. Qui l’ex premier si è scagliato contro l’attuale capo del governo: “Si stanno creando le premesse di una nuova stagione di Tangentopoli su tutto il territorio nazionale. E il governo sta sistematicamente indebolendo gli strumenti di contrasto alla corruzione in generale e ai reati dei colletti bianchi”. Poi sulla questione Toti: “Di fronte a diffusi e gravi episodi di corruzione attraverso gli intrecci tra politica e affarismo, aggravati spesso anche da infiltrazioni mafiose, c’è una reazione indecorosa che dobbiamo denunciare con forza e che ha il semplice e chiaro obiettivo di delegittimare l’azione dei magistrati. 

Conte prosegue: “Ci sono ministri che parlano di ‘giustizia orologeria’ in un paese in cui ci sono elezioni di continuo. Nordio riesce a censurare un’inchiesta in corso senza neppure premurarsi di mandare gli ispettori, come si fa puntualmente in questi casi. Questa maggioranza sta offrendo uno spettacolo pessimo. E da parte di tutta la classe politica non c’è la volontà di interrogarsi sul tipo di misure da attuare per contrastare questa facile permeabilità che i partiti e gli apparati politici e pubblici stanno mostrando rispetto alle filiere delle corruttele, alle logiche dei sistemi clientelari sempre più diffusi, alle pratiche dei voti di scambio politico-mafioso”.