• Tempo di Lettura:1Minuto

In Francia arriva la svolta sul diritto all’interruzione volontaria di gravidanza, che entra ufficialmente nella nella Costituzione, rappresentando un passo significativo nella tutela dei diritti delle donne. Questa mossa potrebbe avere un impatto significativo non solo in Francia ma anche a livello globale, poiché potrebbe influenzare il dibattito e le politiche sull’aborto in altri paesi. Tuttavia, è importante sottolineare che questo sviluppo potrebbe anche suscitare reazioni e dibattiti accesi da parte di coloro che sono contrari all’aborto, portando a divisioni e conflitti nella società francese e oltre.

MAGGIORANZA PARLAMENTARE

La decisione di includere il diritto all’aborto nella Costituzione riflette il cambiamento culturale e sociale in atto nella società francese, che sempre più riconosce l’importanza della libertà di scelta delle donne riguardo alla propria salute riproduttiva. Schiacciante è stata la maggioranza parlamentare: ben 780 persone a favore, 72 contrari. Una volta che la legge sarà stata approvata, la revisione costituzionale diventerà definitiva e sarà formalmente registrata nella Costituzione.