Game Changer è la straordinaria opera di Banksy, omaggio a infermieri e medici che dall’anno scorso combattono contro il coronavirus, venduta all’asta nei giorni scorsi da Christie’s per 16,7 milioni di sterline (19,4 milioni di euro) contro i 2,5 della base di partenza. 
Nella tela è rappresentato un bambino che gioca con una bambola raffigurante un’operatrice sanitaria della sanità pubblica. Nel cestino si trovano i super-eroi usuali come Batman e Superman.

Banksy dedica l’opera agli eroi della sanità pubblica  

L’opera era apparsa il 6 maggio dello scorso anno sulle pareti dell’ospedale universitario Southampton General Hospital, nel sud dell’Inghilterra, durante il picco della prima ondata del Covid. Il messaggio riportava la scritta: “Grazie a tutti per quello che state facendo”. 
È il record di sempre per Banksy, nel giorno del primo anniversario del lockdown in Regno Unito. Non si era mai verificata una vendita simile riconducibile all’artista sconosciuto. Finora il record di Banksy si era fermato agli 11,5 milioni di euro per la vendita di Devolved Parliament.
La casa d’aste ha precisato che “gran parte del ricavato dell’opera andrà in beneficenza. Si tratta di un gesto incredibile in questo particolare momento storico“.
Personale medico e pazienti dell’ospedale di Southampton potranno ancora ammirare l’opera: una riproduzione resterà, infatti, visibile nel nosocomio.
Questo incredibile dono“, ha spiegato David French, Amministratore Delegato presso l’University Hospital di Southampton, “sarà preziosissimo per aiutarci a concentrarci sulla promozione e la protezione della salute e benessere del nostro personale“.