Senza dubbio i Phoenix Suns sono la sorpresa più grande di quest’anno. Una squadra che grazie alle prodezze di Chris Paul e Devin Booker, unito alla potenza di DeAandre Ayton, ha racimolato vittorie su vittorie nelle paurosa Western Conference. Questa notte hanno raggiunto un primo traguardo che li mette in un buono spot per la corsa al titolo. Battendo allo scadere i Portland Trail Blazers, grazie a un tiro libero di Booker molto dubbio, si sono confermati al primo posto della Western Conference. Miglior in campo per i Suns, Chris Paul con i suoi 26 punti e 7 assist. Non bastano ai Blazers i 41 punti del solito Damian Lillard. Ecco gli highlghts della partita:

I Phoenix Suns hanno aggiunto un primo tassello per il loro grande mosaico della corsa al titolo. Sfortuna prevede però, che addirittura al primo turno c’è una possibilità di beccare i campioni in carica Lakers con LeBron e Anthony Davis. Starà a loro ora mostrare ai Playoff tutti i frutti del duro lavoro fatto in Regular Season.

Le parole di Chris Paul

Chris Paul nel postgame ha suonato la giusta carica in vista dei PO per i suoi compagni, ecco le parole:

Abbiamo giocato contro un bel team, è stata una vittoria di squadra. Sapevamo che Dame avrebbe cominciato a ingranare più tardi nel corso della gara e siamo riusciti a contenerlo. Personalmente mi sentivo in partita, so chi sono e so di essere in grado di fare punti per il team. Giocando il ruolo che ho sai che devi fare affidamento sui tuoi compagni per tutta la partita. So quando è il momento giusto e so cosa bisogna fare per vincere.”

“Ho giocato nella Western Conference per tutta la mia vita e non è mai stato facile. Non mi interessa contro chi stiamo giocando, a che serie siamo o che tipo di partita è. Ci sono stati anni in cui ho giocato per i Pelicans contro i Rockets che avevano Yao e McGrady. Altre volte contro Dallas guidata da Dirk Nowitzki. A Ovest è sempre stata dura. Quindi non ci sono soluzioni alternative, non puoi liberarti facilmente di nessuna squadra. Se vuoi vincere, devi sbattere contro gli avversari e superarli.”