• Tempo di Lettura:2Minuti

A partire da oggi e fino a domenica, si svolgeranno le elezioni presidenziali in Russia. L’esito di questo voto è già ampiamente noto, in quanto il Presidente in carica, Vladimir Putin, si candida per un quinto mandato senza alcuna opposizione significativa. Nonostante si tratti di “elezioni finte” sono molto importanti per Putin. Egli mira infatti ad ottenere una vittoria clamorosa per legittimare ulteriormente il suo potere. Queste elezioni segnano anche il primo voto a livello nazionale dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e arrivano a poche settimane dalla morte di Alexei Navalny, l’avversario politico più importante di Putin in Russia. Navalny è deceduto il 16 febbraio in circostanze poco chiare, mentre si trovava in una prigione nel nord del Paese.

Il punto centrale non è tanto chi vincerà, visto che la risposta appare scontata, ma di quanto vincerà Putin. Nelle elezioni del 2018, Putin ha ottenuto il 76,7% delle preferenze (oltre 56 milioni di voti) e l’affluenza è stata del 67,5%. In queste elezioni, secondo la maggior parte degli analisti politici internazionali, Putin punta a ottenere circa l’80% dei voti, con un’affluenza di almeno il 70%.

GLI ATTACCHI AI SEGGI

Nonostante l’esito sia già scritto, gli uomini di Navalny hanno chiesto al popolo russo di opporsi a queste elezioni partecipando al “Mezzogiorno contro Putin”. La protesta, promossa da Alexey e ora portata avanti dal suo team, chiede ai cittadini di recarsi tutti alle urne quel giorno alle 12 per mostrare la loro opposizione al presidente. Secondo la commissione elettorale russa, una donna ha lanciato una molotov contro l’insegna di un seggio elettorale a San Pietroburgo. Fortunatamente, non sono state segnalate vittime. In una regione occupata dall’Ucraina, le autorità del territorio filorusso hanno riferito che una bomba è esplosa davanti a un seggio elettorale. L’esplosione è avvenuta a Kherson, una regione meridionale dell’Ucraina, e fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Come riportato dall’agenzia Ria Novosti, un ordigno esplosivo improvvisato è stato collocato in un cestino della spazzatura fuori da un seggio elettorale a Skadovsk. La commissione elettorale locale ha dichiarato che le truppe ucraine hanno bombardato due seggi elettorali nella parte occupata dai russi della regione di Kherson. Hanno aggiunto che ci sono persone ferite in uno dei seggi elettorali a Brilevka.