• Tempo di Lettura:2Minuti

La Sprint Race del Gp d’Austria è stata vinta da Max Verstappen della Red Bull. L’olandese è partito davanti non mollando la prima posizione fino alla fine. In seconda posizione è giunto Sergio Perez, sempre della Red Bull e terzo Carlos Sainz con la Ferrari. Domani ci sarà la gara tradizionale.

La partenza della Sprint Race è stata con pista bagnata a causa del nubifragio che sta attraversando l’Austria. Tutti i piloti hanno optato le gomme intermedie. Sin dai primi metri aggressivo Nico Hulkenberg che ha superato Sergio Perez. Max Verstappen è stato il più lesto e ha chiuso bene tutti gli spazi rimanendo così in prima posizione dopo le prime curve dell’A1 Ring. Bene la Ferrari di Charles Leclerc che ha iniziato a recuperare posizioni dopo la penalità subita durante le qualifiche della Sprint Race. In difficoltà Fernando Alonso con l’Alpine, mentre le Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell hanno recuperato varie posizioni.

A metà della Sprint Race, Verstappen ha un ritmo elevato aumentando il gap sui suoi rivali. Il pilota della Red Bull si sta trovando a suo agio in questo weekend austriaco. Nelle retrovie bel duello tra Leclerc e Sainz per la nona posizione. I due piloti si sono dati battaglia per dimostrare di essere l’uno migliore dell’altro. A causa dei tempi alti, al giro 13 Hulkenberg è stato superato prima da Perez e poi da Sainz ed è sceso in quarta posizione. Il pilota della Haas è poi stato sorpassato da Lance Stroll: in questi ultimi giri il tedesco è in crisi con le gomme ed è stato costretto ad entrare ai box mettendo le gomme medie.

Nel valzer delle soste, le Alpine di Stroll e di Alonso hanno recuperato posizioni anche se il distacco tra le gomme intermedie e le medie è netto. Nei giri finali le posizioni si sono congelate a causa dell’asfalto bagnato e dei distacchi non recuperabili.