• Tempo di Lettura:3Minuti

Quando è iniziato il 2022 gloomy june come band non esisteva ancora. Sei mesi dopo, il gruppo ha suonato in quattro stati e due paesi, inclusi 5 showcase SXSW e al festival punk di Montreal Pouzza Fest. Debutta con il loro primo EP, “Popsick”, il giorno prima di intraprendere un lungo tour estivo.

Dopo quasi due anni senza spettacoli dal vivo, gloomy june si è formata dalla band della Bay Area The Y Axes e ha lavorato senza sosta come per recuperare il tempo perduto.

Prima di uscire “Popsick” sono usciti dei contagiosi singoli accompagnati da concept di video musicali selvaggi: con canzoni che vanno dall’inno “Save Anyone” al pop retrò “Always Gonna Let You Down”.

La musica di gloomy june

Il quartetto ha scritto nuova musica in viaggio, con l’obiettivo di registrare un secondo EP entro la fine dell’anno, e pubblicherà cover di alcuni dei loro artisti preferiti entro la fine dell’estate.

Nel descrivere il loro sound, la cantante Alexi Belchere definisce gloomy june “la colonna sonora di una festa in spiaggia tinta di malinconia… il pop rifratto attraverso una lente ansiosa… spesso bizzarra e sempre un po’ tragica”.

Popsick” è uscito su tutte le piattaforme digitali

“Popsick” mostra gloomy june che si diverte suonando canzoni sui momenti difficili.

“Save Anyone” è l’opener del disco e subito conosciamo la direzione sonora della band grazie a questo singolo tanto contagioso ed ammaliante. Refrain accattivanti, un cantato tanto carismatico ed il gioco è fatto. Ci conquistano con una naturalezza disarmante con un sound tanto definito ma che comunque fa pensare a band del tipo Chvrches o Wolf Alice. Il chorus è stupendo e non possiamo che innamorarci subito di questa canzone. Indovinato il bridge verso l’uscita del pezzo.

“Always Gonna Let You Down” mi fa pensare pure a Danz(Computer magic) con questi synth anni 80. Alexi Berchere, la front woman della band, contribuisce ad ammorbidire pure lei tanto il pezzo con il suo cantato tanto dream pop. “Always Gonna Let You Down” e “Save Anyone” formano come un dittico indissolubile che già da solo vale un intero album.

Segue “This party is a warzone” ed ancora sonorità tanto magnetiche ci accompagnano. Questa band mi fa pensare a dei Marmozets “ammorbiditi”, dei Marmozets dream pop. Solo pensare ad un’operazione del genere viene da uscire di testa….Le linee vocali funzionano tanto come pure il songwriting tanto ben congegnato. Poi arriva “Go fast” con queste frasi di chitarra fulminanti che ci colpiscono tanto. E poi ancora “Tinderbox heart” con il suo drumming importante. Tanta dinamica in questo ultimo pezzo dell’ep, un ep che va ascoltato tutto di un fiato come fosse un’unica canzone lunga ed interminabile.

gloomy june sono la next big thing del panorama indie internazionale secondo il mio parere. Per me rappresentano, come Love Ghost, un qualcosa di cui non puoi fare a meno: hai bisogno di loro, della loro energia, delle loro vibrazioni, del loro piglio tanto alternative….

Link streaming su Spotify: https://open.spotify.com/album/5ehLiQqUB5LgkW5z5FJEEB

video di Save Anyone: https://www.youtube.com/watch?v=gOeANOE6w4o

video di “Always Gonna Let You Down”: https://www.youtube.com/watch?v=XFcwsjzbI-Y