• Tempo di Lettura:2Minuti

Come ben sappiamo, uno dei problemi dei giocatori Ball è sempre stata la convivenza al livello mediatico col padre. LaVar Ball è solito ad esprimere ai media le sue considerazioni dei figli. La maggior parte delle volte finisce per peggiorare le cose. Come è successo ieri. Dall’inizio della stagione suo figlio LaMelo Ball ancora deve partire titolare. Il padre allora ha deciso di reincarrare la dose. Ecco le sue parole: “Penso proprio che non sia contento di questa cosa anche se non lo dà a vedere. L’ho sempre allenato per essere il migliore ed è stato abituato a partire in quintetto per tutta la vita. I miei figli non sono dei role player, sono delle superstar perciò lasciateli liberi di giocare. Però se non hai una mentalità del genere è difficile allenarli”. Dichiarazioni di sicuro pesanti. Lasciano anche intendere che LaVar non è soddisfatto dell’operato del coach degli Hornets (al quale non importa molto).

La risposta del Coach

Non si è fatta attendere la risposta di Coach Bottego sull’operato di Melo nell’ultima partita. Ecco cosa ha detto: “Se tu perdi la palla 5 volte in 16 minuti, non va bene per me. Se operi così sul lato offensivo allora devi darmi di più in difesa. Ha avuto una serie di partite in cui ha giocao bene dobbiamo ritrovarle. E’ concentrato, vuole migliorare e sa di poterlo fare”. Queste le parole del coach degli Hornets dopo la brutta partita di Melo di sabato. Non a caso il giocatore ha disputato solo 16 minuti. Se vuole migliorare, il potenziale Rookie Of the Year, dovrà sicuramente migliorare nella gestione del pallone e perdere meno possessi. O magari cercar di far parlare di meno il LaVar Ball, poichè queste dichiarazioni non fanno che portare negatività su LaMelo che è già al centro dei riflettori per il suo stile di vita da “riccone”.