• Tempo di Lettura:1Minuto

Proseguono le tensioni internazionali tra Russia e Ucraina a pochi giorni dall’attentato al Crocus City Hall di Mosca. Nella notte 14 bombardieri russi decollati dalla base di Olenya hanno bombardato Kiev e la regione occidentale di Leopoli. L’allerta aerea è durata più di due ore durante le quali il sindaco della capitale ucraina,  Vitali Klitschko, tramite un messaggio pubblicato su Telegram aveva invitato la popolazione non lasciare i rifugi. Quello di questa notte è il terzo bombardamento massiccio negli ultimi quattro giorni da parte dell’esercito russo.

Durante l’attacco un missile da crociera russo ha violato, seppur brevemente, lo spazio aereo della Polonia. A renderlo noto è stato l’esercito polacco che su X, come riportato dall’Ansa, ha dichiarato: “L’oggetto è entrato nello spazio polacco vicino alla città di Oserdow e vi è rimasto per 39 secondi. Durante l’intero volo è stato osservato dai sistemi radar militari.” Intanto Varsavia ha annunciato che chiederà spiegazioni a Mosca per questa “nuova violazione del suo spazio aereo”.