• Tempo di Lettura:1Minuto

Nelle scorse ore negli Stati Uniti d’America, considerata una delle più grandi democrazie del mondo, è stata eseguita la prima esecuzione con azoto puro.
Il fatto è accaduto nello Stato dell’Alabama dove è stato giustiziato Kenneth Eguene Smith, criminale americano di 59 anni che il 18 marzo del 1988 uccise su commissione, insieme ad un complice, Elizabeth Sennett, moglie di un predicatore.
A distanza di oltre 30 anni Smith era stato condannato a morte ma i boia non erano riusciti a trovare una vena per l’iniezione letale, tecnica introdotta nel 1982.
Così si è decisi di ricorrere alla somministrazione dell’azoto, approvata dalla sentenza dell’ultimo appello alla Corte suprema americana che dato il via libera all’esecuzione, effettuata davanti ai suoi familiari.
Kenneth Smith è stato dichiarato morto alle ore 20:25 locali, le 3:25 italiane.

Negli ultimi giorni ci sono state le proteste delle organizzazioni umanitarie che avevano chiesto di non eseguire l’esecuzione, mentre l’Onu aveva condannato l’uso dell’azoto puro considerandolo un metodo di tortura.