• Tempo di Lettura:2Minuti

Colpo di scena alle primarie repubblicane in vista delle elezioni presidenziali del prossimo 5 novembre. Nelle scorse ore il governatore della Florida Ron DeSantis si è ritirato dalla corsa alla Casa Bianca dichiarando il suo appoggio a Donald Trump, di seguito le sue dichiarazioni riportate dall’Ansa.
“Non vedo una strada per la vittoria. E’ superiore a Biden (Trump ndr). Ha il mio sostegno perché non possiamo tornare alla vecchia guardia repubblicana”.
Ai Caucus dello Iowa della scorsa settimana DeSantis ha preso il 21,2% delle preferenze, classificandosi al secondo posto dietro al tycoon.
Le primarie repubblicane diventano dunque una sfida a due tra l’ex inquilino della Casa Bianca, Donald Trump, e l’ex governatore della South Carolina Nikki Haley che domani, martedì 23 gennaio, si sfideranno alle primarie del New Hampshire.
Il tycoon, secondo un sondaggio della Cnn, è avanti di undici punti sulla Haley e nel corso di un comizio elettorale ha ringraziato pubblicamente DeSantis per l’endorsement, come riportato dall’Ansa.
“Ringrazio Ron DeSantis per il sostegno. Non vedo l’ora di lavorare con lui per battere Joe Biden”.
Intanto, sempre secondo la Cnn, l’ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump sarà in tribunale per la causa di diffamazione avanzata dalla giornalista E.J. Carrol la quale 10 milioni di dollari di risarcimento.