• Tempo di Lettura:2Minuti

Steph Curry decide di mette un altro tassello nel suo mosaico di successi in Nba. A tutti gli effetti questa notte è diventato il giocatore più iconico della storia dei Warriors. Steph ha superato Wilt Chamberlain e i suoi 17.783 punti, diventando così il miglior marcatore dei Golden State Warriors mai esistito. Tutto questo è successo stanotte nella partita tra Golden State Warriors e Denver Nuggets, vinta dai californiani per 116-107. Non è finita qui. Ovviamente Steph in una serata così importante non poteva non sfoggiare tutte le sue qualità. Infatti Curry non ha fatto la sua solita serata da 20 o 30 punti. No. Steph Curry ha deciso di superare il record di Wilt Chamberlain con ben 53 punti e un 10/18 da tre punti. Ecco il video degli highlights della sua prestazione:

Una cosa è certa: sicuramente una serata che andrà negli annali per il playmaker dei Warriors.

Le parole di Steph Curry

Ovviamente non potevano mancare le sue parole nel postgame, dove il nativo di Akron, ha espresso tutta la sua felicità per il record raggiunto. Ecco le sue parole dopo i magnifici 53 punti segnati contro Jokic e compagni:

È pazzesco. Ogni volta che senti il nome di Wilt Chamberlain, vieni intimidito, perché si conoscono i suoi record, quanto difficile sia batterli, e come altri siano praticamente impossibili anche solo da raggiungere. Ti fa capire quanto fosse grande come giocatore.”

“Non riesco a ricordare il numero di partite che ha giocato per gli Warriors, e quante ne abbia giocate io, ma essere vicino a lui, o addirittura sopra di lui in un qualsiasi record, è surreale. Quando cresci e inizi a giocare a basket, il suo nome non può non rimanerti impresso; quello che è successo oggi è speciale, in qualsiasi modo lo si voglia vedere.