• Tempo di Lettura:2Minuti

‘Si candiderà. Forse’. Così l’ex sindaco di New York Rudy Giuliani sulla probabile candidatura di Donald Trump alla presidenza nel 2024.

Al The Post Giuliani dice: “Lo conosco da molto tempo. Vedo cosa sta facendo e come si sta preparando e mi sembra un uomo entusiasta della possibilità di correre”.

Prima di essere eletto nel 2016, Trump aveva passato anni ad ipotizzare una sua eventuale corsa presidenziale.

Giuliani, amico di lunga data e confidente dell’ex presidente, è stato il suo avvocato personale e ha lavorato a stretto contatto con lui durante i difficili giorni successivi alla sua sconfitta contro Joe Biden nelle elezioni presidenziali del 2020.

L’ex presidente, che ha trascorso mesi rintanato in Florida nel suo golf resort di Mar-a-Lago, ha suggerito un interesse per un’altra possibile corsa alla Casa Bianca. Ha anche assunto personale nel suo comitato di azione politica “Salva l’America”.

I recenti sondaggi hanno mostrato che Trump sia in vantaggio rispetto a Biden e al vicepresidente Harris in una potenziale gara del 2024. Il continuo e mai perso sentimento americano per Trump si è rivelato soprattutto con le vittorie di questa settimana dei candidati approvati dall’ex Presidente. In particolare quella di JD Vance in Ohio.

Gli addetti ai lavori affermano che un annuncio potrebbe arrivare quest’anno se, come ampiamente previsto, i repubblicani faranno progressi nelle elezioni di medio termine del 2022.

“Ci sentiamo molto fiduciosi al riguardo”, ha detto al Post un intimo di Trump, dicendo che l’ex presidente stava “considerando seriamente” un ritorno alla politica. “Lo stiamo esaminando con molta attenzione. Si tratta del ritorno. Non sono i libri di storia. Non puoi cancellarlo”.