• Tempo di Lettura:5Minuti

Enormi tensioni tra Russia e Stati Uniti in questi giorni, con Biden che ha detto la sua riguardo Vladimir Putin, definendolo “assassino”

Ti consigliamo questo – Meghan Markle per la presidenza USA 2024?

Le accuse di Biden

Washington, Stati Uniti – Alla Casa Bianca si fanno sempre più accese le questioni relative i rapporti russo-americani. In una recentissima intervista, il primo cittadino statunitense si è espresso sulle interferenze russe a suo discapito durante il precedente periodo elettorale.

biden putin assassino
Biden durante l’intervista – Ph. credits: vox.com

Impressioni, alla fine, per le quali Putin è stato accusato di aver tentato di denigrare il concorrente di Donald Trump. Il culmine è stato raggiunto dal 78enne di Scranton, Pennsylvania, in una dichiarazione all’ABC: “Penso che Vladimir Putin sia un killer. Pagherà un prezzo”, riferendosi alle interferenze presidenziali 2020.

“La cosa più importante nel gestire i rapporti con leader stranieri, ed io ne ho gestiti tanti, è conoscere la persona che ti ritrovi davanti – continua Biden – Il presidente Bush aveva detto di averlo guardato negli occhi ed aver visto la sua anima”, raccontando un aneddoto. “Io invece gli ho detto – esternando la conversazione con l’ex presidente USA – ‘Io ho guardato nei tuoi occhi e non ho visto un’anima’ e lui mi ha risposto ‘noi ci capiamo’ “, conclude il democratico in carica nell’intervista.

Dichiarazioni che scottano e che non denotano certo delle attestazioni di stima tra i capi dei due paesi. Biden ha detto di “poter camminare masticando una gomma”, lavorando sulle questioni fondamentali, ma niente di più.

Ti consigliamo questo – Tedesco accusato di spionaggio: planimetrie del Bundestag passate all’intelligence russa

La risposta da Mosca

biden putin assassino
Vladimir Putin – Ph. credits: bbc.co.uk

Intanto dal Cremlino arriva la pronta risposta alle accuse tramite il portavoce Dmitry Peskov: “Prendiamo le distanze dal rapporto sul nostro Paese. La Russia non ha interferito con le elezioni 2020 citate nel report e non ha nulla a che fare con ‘campagne’ contro qualsivoglia candidato”, inizia il comunicato, definendo “infondate” le accuse in questione.

È quindi la volta di Vyacheslav Volodin, politico russo, che continua la critica al rapporto dell’intelligence americana sulle interferenze: “È un attacco a tutto il Paese ed a tutti i cittadini russi. Biden ci ha insultati. Putin è il nostro presidente, ed ogni attacco a lui è un attacco al Paese stesso”, concludendo il suo post su Telegram affermando che le accuse di Biden sono solo il “frutto di isteria provocata dalla debolezza”.

Ti consigliamo questo – Speranza: “Aumento zone rosse riporterà la curva sotto controllo”

Ambasciatori richiamati in patria

Non tardano ad arrivare azioni da ambo i Paesi, che prontamente richiamano i propri ambasciatori. Entrambi i presidenti hanno non ben definito il ritorno delle due figure rispettivamente in stanza a Mosca e Washington.

Le consultazioni, afferma Mosca “dureranno il tempo necessario perché non si effettueranno solo nel ministero degli Esteri, ma anche in altre agenzie governative”.

Ti consigliamo questo – Naomi Watanabe “Olympig”, si dimette il direttore creativo delle Olimpiadi di Tokyo 2021

Sanzioni sul caso Navalny

Se c’è qualcuno che sorride del litigio è proprio Alexey Navalny. Già ad inizio mese gli States avevano imposto a Mosca ulteriori sanzioni per le questioni riguardante l’avvelenamento del leader di Russia del Futuro in un volo da Tomsk a Mosca.

biden putin assassino
Alexey Navalny in aula in attesa di giudizio – Ph. credits: upi.com

L’accusa, adesso, si fa più forte e decisa: “Distribuendo agenti nervini illegali contro i dissidenti, sia all’interno che all’esterno dei suoi confini, il governo russo ha agito in flagrante violazione dei suoi impegni ai sensi della Convenzione sulle armi chimiche e ha messo direttamente a rischio mortale i propri cittadini e quelli di altri paesi”, queste le dichiarazioni rilasciate dal BRI (Ufficio dell’industria e sicurezza del Dipartimento del Commercio).

Lo scopo dell’azione in termini di sanzioni è quella di “impedire alla Russia di accedere a tecnologie statunitensi sensibili che potrebbero essere dirottate verso le sue attività di armi chimiche maligne”.

Ti consigliamo questo – VOX POPULI, VOX MEA: MEGHAN SUPERSTAR ED ASTRAZENECA DUBBIO PERENNE

La risposta del team di Alexey Navalny

Pronta anche la risposta dell’FBK, il fondo anti-corruzione russo dell’oppositore, su Twitter: “Biden definisce Putin un assassino, perché in effetti lo è. Per qualcuno sarà difficile accettarlo, ma la verità è che il presidente della Russia è un assassino – poi continua – Se qualcuno dubita di questo, fategli vedere il nostro video su come Vladimir Putin ha cercato di uccidere Alexey Navalny”.

Un attacco dell’FBK dovuto anche alla recente inchiesta svolta che addita il leader russo come mandante dell’avvelenamento del 44enne di Butyn’.

Ti consigliamo questo – Mario Draghi a Bergamo per la Giornata Nazionale delle Vittime del Covid

Conclusioni

I rapporti tra Russia e Stati Uniti d’Americano si raffreddano ulteriormente. Oltre alle richieste spinte dagli stati del G7, di cui fanno parte anche USA e Italia, per la scarcerazione di Alexey Navalny, Biden lancia una freccia che sa di doccia gelata per l’Europa.

Il continente vive in uno stato di dubbio perenne. Gli scambi commerciali tra Russia e Stati Uniti passano per i paesi dell’UE. Il nucleare spaventa e gli accordi sulle armi chimiche saltano. I primi 100 giorni di Joe Biden non vedono solo scontrarlo con Vladimir Putin, ma anche con l’Iran, che indispettito dalle continue sanzioni sul nucleare, produce la media di mezzo chilo di uranio impoverito al giorno.

Tutto fa pensare a qualcosa di assolutamente non necessario in arrivo. Le domande sono tante. Che il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America stia dando una nuova svolta all’economia internazionale e maggiore importanza a i diritti umani, allo stesso tempo?

FONTE: UPI, Ansa, AGI, ITAR-TASS

Ti consigliamo questo – G7 su Alexey Navalny: “Rilascio immediato, monitoriamo tutto e tutti”

Segui anche PerSempreCalcio.it