• Tempo di Lettura:3Minuti

Primo turno indimenticabile per l’italiano Lorenzo Musetti al Roland Garros.


Nello sfortunato sorteggio del main draw il numero 5 azzurro ha beccato proprio il n.4 del ranking mondiale, Stefanos Tsitsipas.

E’ la terza volta in carriera e la prima nel 2022 che Musetti incontra il finalista degli scorsi Internazionali d’Italia. I precedenti match (Messico e Lione) si sono disputati lo scorso anno ed entrambi hanno visto trionfare il greco, al quale l’azzurro è riuscito a strappare solo un set.

Questa volta, il nostro Musetti ha sbalordito il pubblico del Philippe Chatrier e gli spettatori che hanno seguito il match da casa. Il 20enne di Carrara, reduce da un infortunio, ha dato spettacolo in quella che, alla vigilia, sembrava una sfida insormontabile contro uno dei giocatori più favoriti per la finalissima dello Slam parigino.

Il match Musetti/Tsitsipas

Forte dell’exploit dell’anno scorso al Garros, quando si spinse fino agli ottavi di finale, Musetti inizia il primo set senza paura. Dopo aver tenuto il primo game, la troppa fretta lo ferma sul 1-4, dopo nove punti consecutivi messi in campo da Tsitsipas. Il n. 66 del ranking non molla e, dopo tanti errori alternati a giocate pazzesche, rientra in partita e raggiunge l’avversario sul 4-4. Da qui in poi, sono proprio i troppi errori, soprattutto di un incerto Tsitsipas, a consegnare il primo parziale all’italiano. Lorenzo approfitta del calo dello sfidante, mettendo in campo vincenti che non lasciano scampo a Stefanos. Chiude così il primo set con il punteggio di 7-5.

Il formidabile tennis di Musetti non accenna a fermarsi nel secondo set. Tant’è che strappa due break all’avversario, guidando il parziale sul 4-0. Tsitsipas non ci sta e, dopo alcune smorfie di sofferenza, riesce a recuperare e si avvcina all’azzurro sul 4-5. Nonostante il piccolo calo di prestazioni, un freddo Musetti non si lascia scappare l’occasione e conquista il set per 6-4.

La musica cambia nel terzo capitolo, con Tsitsipas che sembra tenere in mano il parziale. Il campione greco è tornato a giocare il suo miglior tennis e il risultato lo premia con un 4-1 di vantaggio sull’italiano. Il n. 4 Atp sigilla il terzo set con il punteggio di 6-2.

La sfida tra i tennisti dal rovescio ad una mano continua al quarto set. Qui Musetti concede molto e regala ad un ritrovato Tsitsipas ben due break, che gli consentono di condurre 5-2. Aver tenuto il proprio turno di battuta non basta al carrarino, che perde il quarto parziale per 3-6.

Il set decisivo inizia nel peggiore dei modi per Lorenzo, che subisce subito un break. In men che non si dica il greco, con un doppio break strappato all’azzurro, conduce 3-1. Un Musetti palesemente provato fisicamente dalle ore di gioco, si lascia scappare un importante traguardo nella sua giovabe carriera. Dopo essere riuscito a vincere due set in un torneo del Grand Slam contro il n.5 della classifica mondiale, si arrende a Tsitsipas al quinto set per 2-6. Il greco passa quindi al secondo turno, dove incontrerà il connazionale Zdenek Kolar.

Lorenzo Musetti non raggiungerà i connazionali Sinner, Cecchinato, Sonego e Fognini al secondo turno del Roland Garros.