• Tempo di Lettura:1Minuto

Sono accusati di avere aggredito due coetanei durante la movida al centro storico. Si tratta di tre minorenni, due 17enni e un 16enne, che sono stati collocato in Comunità, su provvedimento emesso dal Procuratore della Repubblica per i Minorenni di Napoli. Sono accusati di lesioni gravi aggravate. Il dispositivo restrittivo è stato eseguito in mattinata dagli agenti della Squadra Mobile di Napoli.

L’episodio si riferisce al 9 gennaio 2022. In via Mezzocannone (foto dal web), nelle vicinanze di un luogo di ritrovo di giovanissimi, due diciassettenni furono aggrediti brutalmente per futili motivi. Le vittime furono colpite con calci, pugni e con una bottiglia di vetro.
Uno subì lesioni agli arti ed al busto, giudicate guaribili in 8 giorni; l’altro fu colpito al volto riportando la frattura degli incisivi centrali, superiori ed inferiori, con prognosi superiore ai 40 giorni. Oltre a subire l’indebolimento permanente della mandibola.