• Tempo di Lettura:3Minuti

Canoni di locazione in crescita per gli uffici a Milano: +3,4% rispetto al primo semestre 2021. Oltre un anno dopo l’inizio della pandemia i dati mostrano un trend in crescita nella domanda per gli spazi di lavoro. Si ricercano nuovi uffici e ambienti flessibili per poter integrare alle tradizionali modalità di lavoro quelle più future, come per esempio da remoto.

Il mercato immobiliare direzionale dunque si attesta in fermento, scenario confermato dai dati emersi dal nuovo Report Uffici H2 2021 realizzato dal Dipartimento di Ricerca di World Capital, che fornisce una panoramica dei valori immobiliari uffici in tutta Italia.

Focalizzandoci sulla piazza di Milano, essa detiene il canone di locazione più alto per gli uffici con 610 €/mq/anno nella Prima Cerchia della città, registrando un +3,4% rispetto ai valori rilevati nel primo semestre 2021.

Spostandoci sulle altre aree di Milano, è interessante evidenziare anche le performance di Porta Nuova, dove il canone di locazione massimo si attesta a 540 €/mq/anno, e di City Life dove i valori raggiungono i 500 €/mq/anno.

Un periodo di transizione dunque per Il mercato uffici meneghino, aspetto che viene sottolineato anche dai nuovi sviluppi immobiliari in pipeline.

Nella città di Milano sono infatti circa 729 mila i nuovi metri quadri che saranno resi disponibili nel periodo compreso tra il secondo semestre 2021 e il 2024.

La periferia, seguita poi dal semicentro, gioca in questo panorama un ruolo fondamentale: ospiterà infatti circa il 46% dei nuovi spazi progettati o rinnovati per assecondare i bisogni del mondo del lavoro.

Proprio per comprendere come cambieranno gli spazi direzionali nei prossimi mesi, il Dipartimento di Ricerca di World Capital ha realizzato una survey su un significativo campione di intervistati (banche, investitori e professionisti).

Da tale analisi è emerso che a fronte della pandemia, le società opteranno per un modello organizzativo del lavoro flessibile, con il 14% degli intervistati che svolgerà l’attività di smart working quando lo si desidera e il 28% che opererà da remoto almeno una volta a settimana.

Proprio per far fronte a tali nuove esigenze di spazi, World Capital ha sviluppato “Smart Office Analysis”, un servizio innovativo con l’obiettivo di seguire i committenti nella ricerca di un nuovo building, in modo rapido, efficace e analitico.

Il servizio cerca di dare una risposta all’insorgente domanda, da parte dei principali investitori e player nel comparto office, di gestire il cliente con una consulenza “tailor made” in base alle sue esigenze contrattuali, economiche e costruttive.
 

“Possiamo affermare che il clima generale è in ripresa e i principali indicatori di mercato stanno iniziando a segnare segno positivo nell’asset uffici – dichiara Andrea Faini, CEO di World Capital – Particolare attenzione è rivolta alla città di Milano, questo per via degli interessanti valori immobiliari registrati nei diversi quartieri milanese. Proprio per questo abbiamo deciso di implementare un ulteriore servizio ”tailor made” per aiutare investitori e player nella ricerca mirata di nuovi spazi ad uso ufficio“.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it