• Tempo di Lettura:2Minuti

di Antonio Napoletano

Torna a Napoli “Vitignoitalia”. Da domenica 5 giugno a martedì 7 giugno, infatti, si terrà la XVI edizione del Salone dei Vini e dei Territori Vitivinicoli Italiani. Manifestazione di riferimento nazionale per gli eventi legati al mondo del vino.
Tre giorni a Castel Dell’Ovo. Di incontri, degustazioni, presentazioni e workshop, annullo filatelico. I numeri: oltre 250 aziende, provenienti da importanti territori vitivinicoli nazionali, Campania compresa; circa 1500 le etichette in assaggio per i visitatori. Che si attendono da ogni parte del mondo. Per le degustazioni ci saranno vini e cantine del gotha vitivinicolo nazionale.

“La Campania del vino – afferma l’assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo – sarà protagonista con oltre 200 etichette. In rappresentanza di 110 cantine regionali, espressione di molteplici microcosmi territoriali. E di una filiera vitivinicola estremamente vivace e in costante crescita. Lavoriamo per un’importante campagna di branding. Anche al fine di sviluppare nuovi percorsi enoturistici per coniugare la conoscenza dei sapori con quella dei luoghi di produzione. Testimonianza di autenticità e bellezza”.
Il programma prevede la premiazione di 50 Top Rosè. L’Ais organizzerà il concorso e la premiazione del “Miglior Sommelier Ais Campania”. Presenti “Eccellenze Italiane” con banchi d’assaggio di Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia. Ed ancora, Umbria, Toscana, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.
Un settore punterà all’olio extravergine. Con approfondimenti di temi legati all’oro verde di qualità. Attenzione sarà rivolta anche all’aspetto business.
“Ospiteremo un nutrito gruppo di buyers e giornalisti internazionali, in collaborazione con ICE – evidenzia Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia –. Provengono da Paesi in grado di esprimere mercati interessanti per il nostro comparto. Quali Inghilterra, Bosnia, Spagna, Ungheria. E poi Croazia, Israele, Belgio, Francia, Svezia e Svizzera. Per tre giorni Napoli accoglierà professionisti che nei loro Paesi determinano il mercato del vino. Un plus per VitignoItalia. Una bella occasione per le nostre aziende”.
Tra i partnership anche UniCredit. “L’istituto prosegue ad essere partner di VitignoItalia – afferma Annalisa Areni, responsabile Sud di UniCredit Italia –. Che cresce di anno in anno. UniCredit è al fianco delle imprese del settore per offrire soluzioni in grado di rispondere alle esigenze dei nostri clienti. La sponsorizzazione di VitignoItalia è un ulteriore modo per manifestare il nostro supporto al comparto vitivinicolo del Sud”.
VitignoItalia ha il patrocinio del Comune di Napoli, Regione Campania. E di FEAMP, ICE, Camera di Commercio Avellino e di Benevento.