• Tempo di Lettura:2Minuti

La prima tappa dell’Adriatica Ionica Race partita da Tarvisio per raggiungere Monfalcone dopo 169.6 chilometri è stata conquistata da Christian Scaroni della Nazionale Italiana. Il corridore ha battuto in velocità Filippo Zana della Bardiani Csf Faizané e Raul García Pierna della Equipo Kern Pharma. Per Christian Scaroni è il primo successo in questa stagione mentre in precedenza ha conquistato la classifica scalatori del Giro di Sicilia nel 2021. Ovviamente per Scaroni la leadership della classifica generale dell’Adriatica Ionica Race.

A caratterizzare la corsa sono stati 4 fuggitivi che hanno animato la frazione odierna della Adriatica Ionica Race sono: Matteo Donegà del CT Friuli, Adriano Brogi della Giotti Victoria-Savini Due, Federico Burchio della Work Service-Vitalcare-Dynatek e Matteo Zurlo della Zalf Euromobil Fior. La loro fuga si è conclusa a 20 chilometri dal traguardo.

Matteo Zurlo della Zalf Euromobil Fior ha anticipato Federico Burchio della Work Service-Vitalcare-Dynatek e Matteo Donegà del CT Friuli al traguardo volante. Paul Double della Mg K Vis ha conquista il GPM di San Michele del Carso davanti a Edoardo Zardini della Drone Hopper Androni Giocattoli e Luca Covili della Bardiani CSF Faizanè. Il britannico sarà la prima maglia verde come leader della classifica scalatori della Adriatica Ionica Race.

Ordine d’arrivo prima tappa Adriatica Ionica Race

1° Christian Scaroni (Naz. Italia) 3h43’48”
2° Filippo Zana (Bardiani CSF Faizanè)
3° Raul Garcia Pierna (Kern Pharma)
4° Riccardo Lucca (Work Service Vitalcare Videa)
5° Mikel Iturria (Euskaltel Euskadi) a 5″
6° Davide Persico (Colpack Ballan) a 19″
7° Matteo Malucelli (Naz. Italia)
8° Nicolas Dalla Valle (Giotti Victoria Savini Due)
9° Samuele Zambelli (Work Service Vitalcare Videa)
10° Sacha Modolo (Bardiani CSF Faizanè)