• Tempo di Lettura:1Minuto

Cocaina, spacciavano anche sulle piste da sci utilizzando a volte donne che vendevano la droga in presenza dei figli neonat, in undici finiscono in manette a Sondrio. Gli arrestati operavano in collegamento con un latitante ricercato per omicidio, con la mafia albanese di Scutari, quanto è emerso dagli agenti di Polizia, che hanno nominato l’operazione “Après-Ski”. La Polizia di Sondrio ha eseguito undici misure cautelari nella nota località turistica di Livigno, a Torino e in Francia, cinque in carcere, cinque ai domiciliari e un obbligo di dimora. I destinatari delle misure restrittive si vantavano sui social mostrando armi d’assalto e gli incassi provenienti dallo spaccio della cocaina.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/persempre_news