• Tempo di Lettura:1Minuto

Il Comitato tecnico-scientifico (CTS) ha incontrato il presidente del Consiglio Mario Draghi e i ministri competenti in vista dei prossimi provvedimenti sulla pandemia che saranno assunti dall’esecutivo. Ancora massima prudenza per le riaperture, soprattutto in una fase delicata come questa, con le varianti che fanno temere una nuova impennata di contagi.

Sarebbe questa la linea del Cts. È prematuro parlare in questa fase delle riaperture di palestre e piscine, sale giochi, e altre attività giudicate ancora a rischio. Le indicazioni del Cts non cambiano nemmeno rispetto alle riaperture di impianti da sci o cinema. Resta in sospeso al momento il tema della revisione dei parametri utilizzati per definire le fasce di rischio.

Oggi ci sarà una nuova riunione per valutare il protocollo di sicurezza ultimato dalle associazioni dello spettacolo. 

Seguici anche su www.persemprecalcio.it