Sfogliando le pagine della nostra vita in costante affanno, leggiamo che alle paraolimpiadi gli atleti conquistano le medaglie d’ oro dei desideri, mentre da noi si segna il.traguardo della vergogna con i femminicidi , 101 in un anno, l’ ultimo quello di.Vanessa Zappala’ la ventiseienne siciliana uccisa con sette colpi di pistola dal suo ex denunciato e rilasciato, a sua volta suicida dopo aver dato libero sfogo alla sua follia.

La magistratura dicono gli avvocati chiamati in causa per fare il.punto su un fenomeno che mortifica la dignità di un paese civili debbono cambiare le leggi.

Bisognerebbe adottare per i soggetti a rischio.provvedimenti di tutela , con braccialetti.strumenti tecnologici in grado di segnalare alla probabile vittima il pericolo imminente, almeno quello visto che i giudici in materia di condanne drastiche, di pericolosità sociale sono divisi: i riflettori.e le manette scattano solo se i colpevoli sono personaggi che fanno notizia e i media audience, la vita della gente comune viene trattata per diritto di cronaca ma non ci si accanisce a livello mediatico come si dovrebbe per tutelare le donne e arginare episodi di violenza sempre più ricorrenti.

La politica ha altro da fare, impegnata com’e’ in questi giorni a garantire la fuga degli afghani con corridoi umanitari, 3000 in pochi giorni , già in quarantena ,.poi da vaccinare e da distribuire nei paesi che li accetteranno, tutto da vedere .

Le fughe di massa non sono una soluzione, anzi sollevano molte perplessità sul futuro di milioni di persone che sull’onda emotiva spinte dalla paura fuggono convinte di trovare un futuro migliore.E’ ora di fare il punto su questo tipo di migrazione che sta scuotendo il.mondo , adottare provvedimenti con leggi che impongano.a Chi.decide di venire e restare nel nostro.Paese di integrarsi e accettare le nostre leggi.I fatti raccontano che i due milioni e cinquecentomila afghani già presenti in Italia, con varie associazioni, continuano a vivere secondo tradizioni , che nulla hanno a che vedere con noi ,.prova ne e’ che le donne continuano a seguire gli ordini dei mariti, non lavorano, non studiano ,affollano le nostre spiagge vestite con Burkina, veli in.testa, sotto l’ occhio attento dei mariti, dov’e’ l’ emancipazione?

L’ immigrazione africana ormai fuori controllo in 48 ore sono sbarcate 998 persone, Lampedusa al collasso, gli hub , scoppiano , le navi quarantena anche.Gli.esperti ci stanno con il fiato sul collo per raggiungere l’ immunità di massa entro il 30 settembre , ma poco incidono nei confronti di una circolazione globale non vaccinata che ci rende indifesi in termini di contagi , troppa promiscuita’altro che green pass obbligatorio dal primo settembre su treni a lunga percorrenza , navi , traghetti, braccio di ferro tra sindacati e aziende per i lavoratori non vaccinati costretti a mangiarsi un.panino,all’ aperto , vietato l’ accesso alle mense.Bagarre sulla richiesta di tamponi gratuiti , no secco, riservati solo a soggetti.fragili.Pareri discordanti anche sulla terza dose operativa in Israele, gli esperti dicono di ultimare la vaccinazione poi si decidera’

Via libera del Pfizere dalla Consulta scientifica che dopo 4 miliardi.di dosi e’ ritenuto vaccino non più sperimentale , adatto a tutti anche ai bambini . Che storia e’ quella che stiamo vivendo , cosa leggeranno i posteri quando si parlerà di pandemia , dj immigrazione ‘ di giustizia ‘ speriamo che Chi la scriverà saprà raccontarla con onestà morale, ci dispiacerebbe non essendo presenti di non poterli smentire e di essere ricordati come protagonisti di un’ era buia , di cui non andare fieri.