• Tempo di Lettura:2Minuti

Il countdown per le elezioni Europee 2024 è ormai agli sgoccioli e i rappresentanti delle forze politiche sono alle prese con le ultime fasi della campagna elettorale. Anche il sindaco di Terni, Stefano Bandecchi, è impegnato a promuovere le liste di Alternativa Popolare, il movimento nato nel marzo del 2017 dalle ceneri del Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano e di cui lo stesso Bandecchi ricopre il ruolo di coordinatore. Dopo il suo tour in Sicilia l’ex presidente della Ternana ha attraversato lo Stretto di Messina per la tappa calabrese della propria campagna elettorale.

Stamane Stefano Bandecchi ha fatto tappa nella città di Villa San Giovanni, comune appartenente alla città Metropolitana di Reggio Calabria, per un incontro con gli elettori. Accompagnato dal coordinatore villese di Alternativa Popolare, Massimo Morgante, e dal candidato reggino alle imminenti elezioni Europee, Massimo Ripepi, il primo cittadino di Terni ha effettuato un sopralluogo sul lungomare di Cannitello, luogo dove dovrebbero sorgere i cantieri del Ponte sullo Stretto. Successivamente, Bandecchi ha tenuto una conferenza stampa in Piazza Maggiore Giustino Calabrò. Nel corso dell’incontro con la stampa il leader di Alternativa Popolare ha parlato di vari temi: dal Ponte Sullo Stretto, all’Autonomia differenziata; spiegando inoltre come il voto dato alle liste del suo partito alle prossime consultazioni per il rinnovo dell’Europarlamento sia un voto utile:

“Negli ultimi 30 anni abbiamo votato sempre gli stessi partiti e le stesse persone e l’Italia ha perso ogni credibilità che aveva nel mondo, ci siamo impoveriti e stiamo arrivando quasi alla miseria. Quindi un voto ad Alternativa Popolare è un voto utile -dice il sindaco di Terni- perché Stefano Bandecchi è una persona che sa mettere a terra i progetti e si mette intorno persone di semplici e di qualità. Se l’italiani daranno un voto veramente utile supererò il 4%, ma se l’italiani daranno il loro ai soliti miseri avranno sempre le stesse min… In mezzo a questi “giganti” mi sento Rocky Balboa”.

YouTube player