• Tempo di Lettura:2Minuti

Dopo la vittoria alle elezioni regionali in Abruzzo, dello scorso 10 maggio, il centrodestra vince anche in Basilicata e conferma il suo candidato uscente. A vincere la contesa, infatti, è stato il governatore uscente Vito Bardi il quale ha ottenuto il 56,54% dei suffragi. Ex generale della Guardia di Finanza, Bardi, è stato eletto per la prima volta a guida della regione Lucania nel 2019. Al tempo la sua candidatura è stata fortemente voluta dal compianto leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Sul fronte dei partiti Fratelli d’Italia si conferma il partito più votato avendo ottenuto 45458 voti, pari al 17,39%. Bene anche Forza Italia che ha ottenuto il 13,01%. Mentre la Lega ha raccolto il 7,81%. Il presidente della Basilicata, come riportato dall’Ansa, ha così commentato il successo delle urne: “É una grande responsabilità che sento verso tutti loro, anche verso i lucani che non mi hanno votato o che non si sono recati alle urne. Continuerò ad essere il Presidente di tutti”.

Fallisce un’altra volta il “campo largo”, l’alleanza targata Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, strategia adottata anche nelle precedenti tornate elettorali ma che, al momento, ha avuto successo solo in Sardegna. Il candidato del centrosinistra, Piero Marrese ha raccolto il 42,16%. Mentre il terzo candidato, Eustachio Follia, a capo della lista Volt Basilicata ha ricevuto l’1,21% dei consensi.

Con un post su X il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, si è congratulata con Bardi per la sua riconferma alla guida della regione. Fratelli d’Italia, invece, torna sul caso Scurati e, come riportato dall’Ansa, sulla pagina ufficiale di Atreju hanno così commentato il successo elettorale in Basilicata: “Non ci hanno visti arrivare perché impegnati a rileggere il famoso monologo”.