• Tempo di Lettura:1Minuto

L’Anm: ritardi colpevoli

Prima i lavori alla funicolare di Chiaia, poi i ritardi atavici che hanno tormentato turisti e napoletani costretti ad attendere bus (miraggi per lo più) con i piedi incollati all’asfalto o sotto terra in attesa della metropolitana che con il suo tempo dilatato annunciava sui tabelloni treni in arrivo entro 2 minuti che puntualmente si trasformavano anche in 20 minuti. In attesa dello sciopero di 4 ore annunciato per venerdì 16 settembre, anche oggi la linea 1 della metropolitana, ha confermato il suo trend: attese di mezz’ora.
Siamo in settembre e ieri la maggior parte degli alunni di ogni ordine e grado hanno fatto ritorno in classe e allora? Forse l’ANM in attesa del voto del 25 settembre ha voglia di inviare messaggi alla politica? Lasciando i passeggeri in balia del caos? Denunciano zero tutele per i lavoratori? Mancanza di fondi? Poco personale? Tutto giusto, ma per quanto ancora i napoletani dovranno sopportare disservizi e ricatti?