• Tempo di Lettura:2Minuti

Come è noto il Natale celebra la festa della nascita del Cristo Redentore  a Betlemme da Maria.Ma perché Egli è chiamato il Redentore, cosa significa? Il Redentore è per antonomasia, il liberatore da uno stato di schiavitu’.

Rapportata a Gesù questa definizione ha il suo significato nel divino e sacro gesto che che  il figlio di Dio fece, attraverso la sua passione e morte in croce. In qualsiasi momento Egli si sarebbe potuto sottrarre ad un sacrificio così enorme che nessuno essere umano poteva o potrebbe mai sopportare.Bastava che scendesse in quel momento stesso dalla croce e tutti si sarebbero prostrati a Lui.Tuttavia attraverso il suo sacrificio compiuto in veste umana, ha voluto redimere il mondo dal peccato originale commesso da Adamo, così come le sacre scritture ci insegnano.Nonostante ciò ci ha lasciato il libero arbitrio nella scelta da parte nostra, del posto in essere di ogni azione o omissione.Ed è forse qui il punto dolente dell’intera umanità.

La causa forse dei mali che affligge questo mondo.Forse Gesù ha avuto troppa  fiducia in noi perché ci ama molto, fiducia nella nostra capacità di saper gestire questo libero arbitrio e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.Nel tempo, ad esempio, il significato del Natale è stato stravolto da quello sfrenato consumismo e da quei formali convenevoli che circonda questa santa festa.Tra poco andranno di scena gli scambi augurali attraverso I social e tra qualche giorno ci sarà la fila nei negozi per accaparrarsi I regali pensando alla prossima epifania del 6 gennaio.

Natale

Poi si pensera’ ad organizzarsi  per le festività pasquale che verranno.Ha davvero un senso tutto questo? E’ questo il significato del santo Natale? Il Natale dovrebbe essere per tutti noi una ricerca di pace, amore e serenità.Come si fa per con coscienza e di scienza a poter pensare  di poter vivere il Natale se non lo cerchiamo prima dentro di noi? Meditiamo tutti indistintamente e buon Natale di discernimento a tutti.