• Tempo di Lettura:1Minuto

India, i parenti la bastonano fino alla morte perchè indossava i jeans. La ragazza di soli diassette anni si rifiutava di indossare gli abiti tradizionali. Tratti in arresto il nonno peterno e due zii.

Le compagna di classe hanno raccontato che sognava di diventare una poliziotta. Neha Paswan, si vestiva come tante coetanee del suo paese. In bilico tra modernità e tradizione retrograda. Indossava jeans e maglietta invece del Sari. Viveva a Savreji Kharg, un villaggio nel distretto di Deoria. I nonni paterni l’ hanno sempre criticata e osteggiata, con quelli abiti moderni andava a pregare. Volevano che lasciasse gli studi. Qualche giorno fa Neha è stata trovata morta. La madre ha fatto partire le ricerche dopo aver denunciato alla Polizia locale che il nonno paterno e alcuni zii l’ avevano picchiata fino a tramortirla, dopo promettevano di portarla in Ospedale. Purtroppo Neha all’ ospedale non ci è mai arrivata. La diciassettenne è stata trovata appesa a un ponte. L’ autopsia ha accertato che aveva il cranio spaccato.

Spezzare una vita a soli diciassette anni per il rispetto di tradizioni obsolete è veramente inconcepibile.

Seguiteci su www.persemprenapoli.it