• Tempo di Lettura:2Minuti

Insegnanti e formatori, Anief apre sede a Torre Annunziata. Non sarà la pandemia a bloccare il cammino delI’Anief (Associazione nazionale insegnanti e formatori) che prosegue senza sosta nel suo obiettivo di essere sempre più presente nei piccoli e grandi comuni a tutela degli operatori del mondo della scuola, dell’università e della ricerca. In un momento particolare come quello che si sta vivendo, con il ricorso allo smart working, alla didattica a distanza, questa associazione professionale e sindacale ha compiuto un ultimo step: l’apertura di una sede a Torre Annunziata. Costituita nel 2009 l’Anief è diventata rappresentativa nel comparto istruzione, università e ricerca nel 2018. Il nuovo presidio nella città di Oplonti è rappresentato dal docente Salvatore Aiello, già RSU Anief, ed è ubicato presso la sede sociale del centro di formazione permanente Laboratorio Metropolitano in Via Roma, 171.
“Nel progetto di riuscire ad essere il più possibile presenti nel territorio – commenta il presidente regionale Anief Campania Stefano Cavallini (nella foto) –, e grazie a persone che si mettono in gioco come il professore Salvatore Aiello, siamo riusciti ad essere presenti anche a Torre Annunziata”.
L’Anief parte dallo spirito e dall’esperienza politica, professionale e sindacale maturata dalla dirigenza dell’Anief-Onlus che, nell’ultimo decennio, è riuscita a inserirsi con determinazione, con competenza e con successo nel dibattito culturale, parlamentare e giurisprudenziale del nostro sistema di Istruzione. “Chiediamo ai docenti e ai ricercatori di non seguirci soltanto nelle iniziative culturali o sindacali promosse, nella lettura dei documenti pubblicati, con semplici iscrizioni o impegnative deleghe, ma soprattutto di partecipare attivamente alla promozione di strategie che mettano i professionisti della Scuola e dell’Università al centro di un adeguato dibattito e di una positiva decisione politica”, si legge in una nota.