• Tempo di Lettura:3Minuti

La diciannovesima tappa del Giro d’Italia è partita da Marano Lagunare per raggiungere Santuario di Castelmonte dopo 178 chilometri. La frazione è stata conquistata da Koen Bouwman della Jumbo-Visma che ha battuto Mauro Schmid della Quick-Step Alpha Vinyl e Alessandro Tonelli della Bardiani-CSF-Faizanè. Gran peccato per Andrea Vendrame dell’AG2R Citroën che è andato a chiudere dietro a causa di un errore del corridore della Quick Step Alpha Vinlyl. Per l’azzurro il rischio della caduta è stato alto ma per fortuna nulla di grave.

La fuga di questa tappa è stata molto accattivante per l’attacco di 5 corridori che hanno forzato la gamba sin dalla parte centrale della corsa: Andrea Vendrame dell’AG2R Citroën, Alessandro Tonelli della Bardiani-CSF-Faizanè, Attila Valter della Groupama-FDJ, Koen Bouwman della Jumbo-Visma e Mauro Schmid della Quick-Step Alpha Vinyl. Il gruppo maglia rosa ha lasciato andare la fuga ed è giunta con parecchi minuti di ritardo dai battistrada. Richard Carapaz della Ineos Grenadiers è ancora leader della classifica generale.

Fernando Gaviria, velocista della Uae Team Emirates, ha conquistato il traguardo volante di Buja. Il ciclista sudamericano ha battuto in velocità Edward Theuns della Trek-Segafredo e Davide Ballerini della Quick-Step Alpha Vinyl. Questa è stata una minima soddisfazione per il ciclista dato che in questa edizione del Giro d’Italia non ha brillato ed è stato battuto in volata dalla maglia ciclamino di Arnaud Démare della Groupama-FDJ.

Ancora una volta Koen Bouwman ha dettato ritmo durante i GpM di questa diciannovesima tappa. Il ciclista ha transitato per primo senza problemi il GpM di Villanova Grotte. L’attuale maglia azzurra e leader della classifica scalatori ha battuto il trio italiano composto da Davide Ballerini della Quick-Step Alpha Vinyl, Edoardo Affini suo compagno di squadra e Andrea Vendrame dell’AG2R Citroën. Il secondo GpM, ovvero il Passo di Tanamea, è stato conquistato dal corridore della squadra olandese che ha battuto Edward Theuns della Trek-Segafredo e Davide Ballerini della Quick-Step Alpha Vinyl. 

L’ultimo GpM di giornata, ovvero il Kolovrat è stato vinto da Koen Bouwman della Jumbo Visma che ha battuto Mauro Schmid della Quick-Step Alpha Vinyl e Alessandro Tonelli della Bardiani-CSF-Faizanè. Grazie a questo trionfo Koen Bouwman ha conquistato matematicamente la classifica scalatori dato che nessuno dei suoi avversari potrà raggiungerlo. Se non si ritirerà l’olandese della Jumbo Visma indosserà la maglia blu durante la cerimonia finale del Giro d’Italia 2022.

Alessandro Tonelli della Bardiani-CSF-Faizanè è transitato per primo sul traguardo volante di Cividale del Friuli. L’azzurro ha battuto Andrea Vendrame dell’AG2R Citroën e Koen Bouwman della Jumbo-Visma.

Da registrare il ritiro di Richie Porte della Ineos Grenadiers. Il ciclista australiano ha avuto problemi di stomaco e prima della salita del Passo di Tanamea è salito sulla medical car e ha detto addio al Giro d’Italia. Questo è un brutto colpo per Richard Carapaz dato che Porte è considerato il gregario migliore per l’ecuadoregno. 

Ordine d’arrivo della diciannovesima tappa del Giro d’Italia

1. Koen Bouwman (Jumbo-Visma) 4h32’55”
2. Mauro Schmid (Quick-Step Alpha Vinyl) s.t.
3. Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè) +03″
4. Attila Valter (Groupama-FDJ) +06″
5. Andrea Vendrame (AG2R Citroën)
6. Tobias Bayer (Alpecin-Fenix) +10″
7. Guillaume Martin (Cofidis) +2’45”
8. Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) +3’49”
9. Jai Hindley (Bora-hansgrohe) +3’56”
10. Mikel Landa (Bahrain Victorious) s.t.