• Tempo di Lettura:2Minuti

di Corinne Bove

Lunedi 3 ottobre, Casa del Contemporaneo inaugura la nuova stagione di Sala Assoli in Vico Lungo Teatro Nuovo celebrando il centenario dalla nascita di Raffaele La Capria (nella foto con Paolo Sorrentino). La festa di presentazione intitolata La bella serata prende il via con la proiezione del documentario Una bella giornata, di Maurizio Fiume e Giuseppe Grispello alla presenza del regista. Il film ruota intorno a una bella giornata, una delle tante vissute da Massimo De Luca, il protagonista di ”Ferito a morte”, che si materializza in una serie di istantanee all’interno delle quali si fondono  passato, presente, ricordi, desideri e futuro. L’evento prosegue  alle 20,30 con Roberto De Francesco che  leggerà alcune pagine da Ferito a morte, sceneggiatura di Paolo Sorrentino dal capolavoro omonimo dello scrittore partenopeo. Scritto 21 anni fa,  dopo il successo alla Mostra del Cinema di Venezia con L’uomo in più, Il testo è tuttora inedito non avendo avuto realizzazione cinematografica. Al termine delle letture seguirà la performance musicale di Salvio Vassallo e Valentina Gaudini. Specializzato nella rielaborazione elettronica di musiche del repertorio folk e classico, Vassallo ha recentemente pubblicato a suo nome il disco “Il Tesoro di San Gennaro”, sulla cui copertina ha inserito una frase di La Capria (La storia non si occupa dei sogni, eppure, proprio come gli individui, i popoli sognano, e questi sogni a volte li scatenano, diventano azioni; a volte invece li immobilizzano e li tengono prigionieri di un’illusione). Al suo fianco la cantante Valentina Gaudini,  voce de “Il Tesoro di San Gennaro”,  progetto sperimentale sulla tradizione musicale napoletana.