• Tempo di Lettura:3Minuti

L’equilibrio interiore. Al fine di assicurarsi di poter vivere la propria vita nel migliore dei modi possibili, un individuo non può che mirare a raggiungere e mantenere il proprio equilibrio interiore. Stare bene con sé stessi, consente a qualsiasi individuo di poter stare bene con gli altri, viceversa si è in perenne conflitto con il mondo intero. “Se vogliamo costruire la pace nel mondo, costruiamola in primis dentro ciascuno di noi”.

Questa famosa frase del Dalai Lama all’anagrafe Tenzin Gyatso monaco buddista tibetano, la dice lunga di quanto sia fondamentale questo elemento della nostra vita dal quale nessuno individuo può e dovrebbe prescindere. Tuttavia, gli affanni della quotidianità, le delusioni e gli improvvisi dispiaceri che spesso si affacciano nella nostra vita, possono minare l’equilibrio interiore anche della persona più equilibrata a questo mondo. Quando ti innamori di un progetto e fai di tutto per portarlo avanti, perché credi che quel progetto possa essere di aiuto agli altri al fine di una pacifica convivialità ed aggregazione comune e successivamente, nonostante sei consapevole di aver fatto una cosa giusta arrivi al punto di odiare quel progetto stesso a causa della ricaduta che esso avuto nella tua vita, anche questa può essere una causa che può minare il tuo equilibrio interiore.

Ed è allora che incominci a fari mille domande. Dove ho sbagliato? Perché non sono stato apprezzato per quello che ho fatto? Tuttavia, la storia e gli esempi dei tanti eroi e nello stesso tempo uomini semplici incompresi, ci danno un’immediata risposta alle nostre domande. Non sempre avere il coraggio di fare determinate scelte ed imporsi per il perseguimento di un giusto fine comune, ripaga. Il vivere sempre con un profilo basso per il timore di essere prima o poi messo in discussione, induce ai più, anche ai più audaci, a fare un passo indietro per non doversi vedere minare il proprio equilibrio interiore, in un modo o in un altro, anche se sai di aver fatto una cosa giusta. L’equilibrio interiore è formato da diversi fattori, tra i quali l’impermeabilità alle disavventure della vita. Ed ecco che allora per poterlo continuare ad assicurare a sé stessi Vox Populi consiglia i seguenti fattori:

  1. Solitudine;
  2. Silenzio:
  3. Coraggio;
  4. Rinuncia.

Raggiungere la consapevolezza che da solo “non puoi combattere contro i mulini al vento” ad un certo punto della vita ti induce a “segnare il passo” in attesa di tempi migliori, tanto prima o poi “addà passà a nuttata” Mediate gente, meditate.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it