• Tempo di Lettura:2Minuti

Esiste a Giugliano in Campania in provincia di Napoli, una strada denominata via Oasi del Sacro Cuore. Lungo questa strada, esattamente all’altezza del civico 100, domenica 31 marzo 2019, il Vescovo di Aversa S.E. Mons. Angelo Spinillo, con una solenne celebrazione eucaristica, ne decretava ufficialmente la nascita dell’omonima parrocchia affidandone la cura pastorale a Don Vincenzo Marfisa. La cappella ubicata tangenzialmente a via Oasi Sacro Cuore, rientrava nella giurisdizione ecclesiastica della Parrocchia di San Nicola di Bari. L’attuale denominazione, così come apprendiamo da alcuni articoli di stampa, si è imposta dagli anni ’70, A seguito dei lavori di restauro effettuati alla Cappella da Don Francesco Saverio Russo negli anni ‘60, per potervi celebrare settimanalmente la Santa Messa per devozione al Sacro Cuore di Gesù.

Con l’opera volle progettare e realizzare un’oasi spirituale sociale e culturale per tutta la città ed in modo particolare per tutti I giovani, futuri edificatori di altrettante oasi di pace e di speranza. Fece quindi apporre sulla facciata ovest, prospiciente l’omonima strada, la scritta in ferro OASI SACRO CUORE, che possiamo attualmente ancora ammirare. Oggi questa parrocchia rappresenta una vera e propria oasi di speranza e di fede per i cittadini di questo territorio afflitto da diverse criticità e che un tempo era denominato Campania felix. Grazie alla tenacia del suo parroco Don Vincenzo Marfisa, sostenuto dal suo giovane vice parroco Don Emanuele e da quei fedeli che partecipano e collaborano alle attività parrocchiali, è uno di quei punti di riferimento importanti per il territorio.

L’oasi è di per sé un’area di vegetazione isolata in un deserto e purtroppo non è possibile oggi non cogliere questo profondo e drammatico processo di desertificazione che umanamente e socialmente stiamo vivendo. Per questo motivo la Parrocchia dell’Oasi del Sacro Cuore, rappresenta un segnale di viva speranza per poter guardare al di la’ delle ombre e dei muri, quei muri che separano le nostre vite dalla pace e dalla serenità tanto auspicate. Quali figli di Maria, aggrappiamoci a questa Oasi affinché essa possa irradiare di amore e di speranza le nostre azioni ed aspettative e rappresentare un raggio di luce riflessa nelle troppe ombre della nostra quotidianità’. Viva Gesù, viva l’Oasi del Sacro Cuore di Maria.