• Tempo di Lettura:2Minuti

Sei persone arrestate, 66 denunciate, 128 multate per violazione misure anti Covid 19. Questo il bilancio tracciato della questura di Napoli. Numeri registrati dai servizi predisposti per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nell’area dello stadio “Maradona” (nella foto). Durante la stagione calcistica 2021/2022 della SSC Napoli. Sei persone in arresto per aggressioni ai danni delle tifoserie ospiti. Ancora, 66 denunciati per scavalcamento da un settore all’altro; per aver forzato il cordone degli stewards, Per possesso ed utilizzo di materiali atti ad offendere. Inoltre, 128 persone sono state multate per inottemperanza alle misure anti Covid-19.
Servizi di pre-filtraggio all’accesso allo stadio. I poliziotti, con cani antidroga, hanno sorpreso 82 tifosi per detenzione di stupefacente. Elevati 246 verbali per occupazione delle vie d’esodo. Per lo stare in piedi sui sedili, uso di biglietto non corrispondente al titolare. Multate 98 persone come parcheggiatori abusivi.
Inoltre, emessi 51 provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO). Per scavalcamento, uso di materiale pericoloso. Partecipazione a rissa all’esterno del “Maradona”. Utilizzate cinture ed aste di bandiere. E resistenza, violenza, minaccia e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Altri 6 DASPO sono stati dati a napoletani per tafferugli e rissa fuori al “Leicester City Stadium”. Durante l’incontro Leicester-Napoli dello scorso 16 settembre in Inghilterra. Infine, 26 provvedimenti sono stati emessi per altrettante persone. Quindici condannati e 4 denunciati per stupefacenti. E rapina, armi, estorsione e danneggiamento.