• Tempo di Lettura:3Minuti

Max Verstappen ha vinto il Gp d’Italia con una prestazione super. Il pilota della Red Bull ha conquistato Monza e in un solo anno ha conquistato le grandi classiche dopo Monaco, Silverstone e Spa e soprattutto decima vittoria consecutiva. In seconda posizione è giunto Sergio Perez e terzo Carlos Sainz davanti a Charles Leclerc. Durante il giro di formazione l’AlphaTauri di Yuki Tsnunoda si è fermata per un problema tecnico. La direzione gara ha ufficializzato il ritardo del via togliendo 2 giri dal computo totale. Alla partenza ufficiale la Ferrari di Carlos Sainz ha tenuto bene la porta chiusa facendo desistere Max Verstappen al sorpasso. Lo stesso olandese però al giro 6 ha tentato un attacco allo spagnolo con l’altra Ferrari di Charles Leclerc subito dietro. Buona è stata la partenza di Alexander Alborn della Williams che ha tenuto botta a team più competitivi come McLaren e alla Mercedes di Lewis Hamilton.

Foto twitter account F1

A centro top ten bel duello tra la Mercedes di George Russell e Sergio Perez con una Red Bull più veloce. Il messicano in vari punti del circuito ha cercato di sopravanzare l’inglese senza avere successo. Duello che al giro 14 li ha visti entrambi leggermente fuori pista col messicano che ha sopravanzato il pilota Mercedes, ma qualche curva dopo ha ridato la posizione. Verstappen al giro 15 grazie ad un errore di Sainz è diventato leader della pista e un lap più tardi Perez è salito in quarta posizione superando Russell.

Foto twitter account F1

Al giro 19 sono iniziati i pitstop con le due Ferrari che al giro 21 hanno lottato fra di loro per la settima posizione. Da questa lotta Perez ha guadagnato svariati secondi e alla sosta il pilota della Red Bull si è accodato dietro di loro. Verstappen ha realizzato la sosta in 2.5 secondi ed è rimasto davanti a tutti (tranne alle McLaren di Lando Norris e Oscar Piastri e a Lewis Hamilton che non hanno fatto la sosta). Il passo gara delle due Red Bull è stato più veloce rispetto alle Ferrari e al giro 31 Perez ha tentato il sorpasso a Leclerc senza avere fortuna (leggero tocco tra le due squadre) e un giro dopo è avvenuto il sorpasso.

Foto twitter account F1

Dopo il sorpasso Perez ha immediatamente messo nel mirino Sainz e giro dopo giro ha recuperato tutto il gap. Al giro 41 contatto tra Hamilton e Piastri: i due sono andati a collidere in fase di sorpasso. A farne le spese è stato il pilota della McLaren costretto ad andare ai box, mentre l’inglese della Mercedes è stato penalizzato dalla direzione gara. Nel frattempo si è ritirato Esteban Ocon dell’Alpine.

Foto twitter account F1

La lotta per il gradino più basso del podio è proseguita col Perez che dopo due tentativi al giro 46 è riuscito a superare Sainz. Intanto Hamilton e Alborn hanno duellato per la sesta posizione. Al giro 47 battaglia entusiasmante tra le due Ferrari con Sainz e Leclerc che si sono superarti e contro superati per il terzo posto. Da questa bella lotta lo spagnolo al penultimo giro ha chiesto ai box di mantenere le posizioni, ma il monegasco non ha intenzione di accettare questa richiesta.