• Tempo di Lettura:1Minuto

di Annachiara Flaminio

Italiano, 50 anni, conosciuto alle forze dell’ordine. Questo l’identikit del sospettato dell’uccisione delle tre donne, due cinesi e una colombiana, avvenuta nei giorni scorsi nel quartiere Prati, a Roma. Sono le prime notizie trapelate dagli ambienti investigativi sull’uomo, fermato vicino la Stazione Termini e attualmente sotto torchio, negli uffici della Squadra Mobile in questura (nella foto). Il presunto assassino sarebbe stato incastrato dal sistema di video sorveglianza pubblico. L’uomo infatti comparirebbe nelle immagini riprese in via Riboty, qui sono state rinvenute cadaveri le due asiatiche, entrambe sui 40 anni, e in via Durazzo, dove è stata trovata la sessantenne colombiana. Ad inchiodarlo, anche alcune testimonianze raccolte dalla Squadra Mobile: lo avrebbero “notato” nella zona, orientativamente, all’ora in cui sarebbero stati commessi gli omicidi.