• Tempo di Lettura:2Minuti

Il governatore della Liguria Giovanni Toti, attualmente agli arresti domiciliari per corruzione e falso, ha ribadito la sua innocenza in un colloquio con il suo legale, Stefano Savi. “Non ho commesso alcun reato. Ora penso ad arrivare all’interrogatorio preparato per dimostrare la correttezza del mio operato“, ha dichiarato Toti, che sta preparando la sua difesa in vista dell’interrogatorio con i pm di Genova, previsto tra circa due settimane.

Toti, che si trova nella sua residenza di Ameglia, in provincia di La Spezia, sta studiando i documenti del caso e lavorando a stretto contatto con il suo avvocato. Il governatore ha espresso il desiderio di un confronto rapido con i magistrati, ma rimane in attesa della data fissata per l’interrogatorio, probabilmente la settimana del 27 maggio.

Gli altri nomi di spicco coinvolti nell’inchiesta

Il caso coinvolge anche l’imprenditore della logistica Aldo Spinelli, anch’egli ai domiciliari, il quale durante l’interrogatorio di garanzia ha ammesso di aver finanziato Toti, sostenendo però che tutti i contributi erano ufficiali. Spinelli ha riferito di aver dato 40 mila euro a Toti, somma che ritiene legale e divisa tra diverse società.

La strategia della difesa di Toti

La difesa di Toti punta a dimostrare che le attività contestate, tra cui il presunto voto di scambio e le pressioni sui membri del comitato portuale per agevolare Spinelli, erano operazioni legittime e non atti di corruzione. Toti avrebbe sostenuto che gli incontri e i finanziamenti rientravano nelle normali attività elettorali e istituzionali.

Le reazioni della politica

Il ministro degli Affari esteri, Antonio Tajani, ha commentato la vicenda sottolineando che bisogna attendere le decisioni della magistratura e che eventuali dimissioni di Toti saranno una sua scelta personale, influenzata dagli sviluppi giudiziari.

Nel frattempo, la Regione Liguria continua a operare sotto la guida dei collaboratori di Toti, in attesa di chiarimenti sull’esito dell’inchiesta.

Segui Per Sempre News anche sui social!