• Tempo di Lettura:1Minuto

Mattinata poco tranquilla per Poste Italiane. Dalle prime ore di oggi, 30 maggio, molti utenti hanno segnalato disservizi e malfunzionamenti della piattaforma.

I problemi hanno riguardato sia le procedure online che quelle agli sportelli negli uffici di tutto il Paese. Con il moltiplicarsi delle lamentele dei clienti, impossibilitati nell’effettuare le operazioni, l’azienda ha comunicato la motivazione.

Poste Italiane afferma che i sistemi sono andati in tilt a causa di un problema informatico interno dovuto ad un aggiornamento del sistema. Mentre la società sostiene di aver risolto il disservizio, sulla piattaforma social Twitter in molti sono ancora indignati. Il motivo dello sdegno risiede nelle voci che giravano sul vero motivo dei malfunzionamenti. Secondo quanto presunto in alcuni messaggi, Poste Italiane sarebbe stata presa di mira dal gruppo hacker filorusso Killnet. Dunque gli utenti incolpano l’azienda di aver voluto scaricare sui russi quello che è a tutti gli effetti un loro misfatto.

Nel frattempo, la s.p.a. di Matteo Del Fante ribadisce: “Il disguido tecnico, che si è verificato stamani  negli uffici postali, è dovuto ad un aggiornamento del sistema e non ad un attacco informatico. Il disguido è in via di risoluzione”.