• Tempo di Lettura:2Minuti

L’approvazione in Senato del Ddl Concorrenza apre a nuovi scenari per quanto riguarda la formazione manageriale in ambito sanitario. Nel testo sono previste nuove procedure relative alla formazione del management in materia di Sanità pubblica e si chiamano in causa le Regioni. La norma infatti stabilisce che il diploma di Master universitario di II livello in materia di organizzazione e gestione sanitaria ha valore di attestato di formazione manageriale nel caso in cui il programma formativo del Master sia coerente con i contenuti e le metodologie didattiche definiti con l’accordo in sede di Conferenza Stato-Regioni e previo riconoscimento a parte della Regione del Master come abilitato a rilasciare il titolo.

‘’Mi auguro che questa norma possa incrementare le sinergie tra Università e Regione per l’erogazione di una formazione manageriale che oltre ad offrire un titolo universitario fornisca anche l’attestato manageriale necessario per le direzioni generali, sanitarie e amministrative – commenta Maria Triassi, presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II – una tale sinergia è un importante tassello per la qualità della formazione delle figure dirigenziali in sanità ai vari livelli’’. Scopo della norma è assicurare una maggiore efficienza e una semplificazione delle procedure relative alla formazione in materia di Sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria e favorire la diffusione della cultura della formazione manageriale in sanità.

A seguito del riconoscimento da parte della Regione, i Master universitari di II livello in organizzazione e gestione sanitaria possono acquisire valore di attestato di formazione manageriale dando così accesso all’albo nazionale dei direttori generali. ‘’Presso la Scuola di Management e di alta formazione del Dipartimento di Sanità pubblica della Federico II – sottolinea Triassi – è attivo con grande successo di iscrizioni, da 18 anni, il Master di II livello in Management sanitario che si rinnova ogni anno recependo le nuove istanze della formazione manageriale in sanità con continui arricchimenti al fine di fornire una preparazione manageriale ai dirigenti della sanità, o aspiranti tali, e tutti gli strumenti per la lettura dei bisogni, per la programmazione e la valutazione sanitaria’’.