• Tempo di Lettura:3Minuti

La ventesima tappa del Giro d’Italia è partita da Belluno per raggiungere la salita della Marmolada dopo 168 chilometri è stata conquistata da Alessandro Covi della UAE Team Emirates. L’azzurro ha scollinato da solo nei chilometri finali staccando i gruppo dei fuggitivi. Una bellissima vittoria per lui e una prestigiosa conquista per la squadra araba. Secondo posto per Novak Domen della Bahrain Victorious e terzo posto per Giulio Ciccone Trek-Segafredo. E’ crollato Richard Carapaz della Ineos e la nuova maglia rosa è Jay Hindley della Bora Hansgrohe che domani avrà 1’25” di vantaggio.

La fuga di quest’ultima giornata di montagna di questa edizione del Giro d’Italia è stata caratterizzata da un drappello di corridori composto da: Andrea Vendrame dell’AG2R Citroën, Mathieu Van der Poel dell’Alpecin-Fenix, Domen Novak della Bahrain Victorious, Lennard Kämna della Bora-hansgrohe, Edoardo Zardini della Drone Hopper-Androni Giocattoli, Gijs Leemreize, Sam Oomen della Jumbo-Visma, Sylvain Moniquet della Lotto Soudal, Antonio Pedrero della Movistar, Mauri Vansevenant, Davide Ballerini della Quick-Step Alpha Vinyl, Thymen Arensman della DSM, Giulio Ciccone della Trek-Segafredo, Alessandro Covi e Davide Formolo dell’UAE Team Emirates. 

Il primo a transitare al traguardo volante di Cencenighe Agordino è stato Davide Ballerini della Quick-Step Alpha Vinyl. L’azzurro ha battuto Giulio Ciccone della Trek-Segafredo e Mauri Vansevenant compagno di squadra di Ballerini.

Per l’Italia giornata di festa dato che sul GPM del Passo San Pellegrino sono scollinati tre azzurri nelle prime posizioni. A vincerlo è stato Davide Formolo dell’UAE Team Emirates. In seconda posizione è giunto Giulio Ciccone della Trek-Segafredo e terzo posto per Alessandro Covi dell’UAE Team Emirates.  

La più importante salite di questa edizione del Giro d’Italia, ovvero il Pordoi ha visto transitare per primo Alessandro Covi dell’UAE Team Emirates davanti a Giulio Ciccone della Trek-Segafredo e Davide Formolo UAE Team Emirates. Questa montagna è stata ribattezzata Cima Coppi dato che è la più alta vetta di questa edizione del Giro d’Italia.

Ordine d’arrivo della ventesima tappa del Giro d’Italia

1 Covi Alessandro UAE Team Emirates    04:46:34   
2 Novak Domen Bahrain Victorious     + 32″
3 Ciccone Giulio Trek-Segafredo     + 37″
4 Pedrero Antonio Movistar Team    + 01:36″   
5 Arensman Thymen Team DSM     + 01:50″   
6 Hindley Jai BORA-hansgrohe     + 02:30″  
7 Leemreize Gijs Jumbo-Visma     + 03:04″
8 Carthy Hugh EF Education-EasyPost     + 03:19″   
9 Landa Mikel Bahrain Victorious     + 03:19″
10 Kämna Lennard BORA-hansgrohe     + 03:39″

CLASSIFICA GENERALE

1. Hindley Jai BORA-hansgrohe     86:07:19
2. Carapaz Richard INEOS Grenadiers     + 01:25
3. Landa Mikel  Bahrain Victorious     + 01:51
4. Nibali Vincenzo  Astana Qazaqstan Team     + 07:57
5. Bilbao Pello Bahrain Victorious     + 08:55
6. Hirt Jan Intermarché-Wanty-Gobert     + 09:07
7. Lopez Juan Pedro Trek-Segafredo     + 17:29
8. Carthy Hugh EF Education-EasyPost     + 17:56
9. Hamilton Lucas BikeExchange-Jayco     + 27:41
10. Martin Guillaume Cofidis     + 28:00