• Tempo di Lettura:2Minuti

Spiagge libere si ma a numero chiuso. E solo per chi ha l’app. Se si vuole fare un bagno a Napoli, senza pagare, in quei tratti di spiaggia libera, infatti, occorre prenotare l’ingresso. Una decisione adottata dal Comune di Napoli per ragioni di ordine pubblico e per evitare assembramenti pericolosi per il Covid. I lidi sono: Spiaggia delle Monache, Bagno Ideal e Bagno Elena. C’è da rispettare alcune modalità di fruizione, fissate dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, di intesa con la Giunta Comunale e i titolari delle concessioni balneari limitrofe a queste spiagge.

“Spiaggia delle Monache, unitamente a tratto di spiaggia pubblica ricompresa tra Palazzo Donn’Anna e Bagno Sirena, con ingresso dal Bagno Sirena: l’accesso giornaliero è consentito in un’unica fascia oraria 8.30-17.30 nel numero massimo di 400 persone. E’ possibile la prenotazione alle predette spiagge, secondo sistema digitale offerto a titolo gratuito dalla ditta Maylab S.r.l., collegandosi al link: www.lidoo.it/tour/spiaggia-delle-monache/, dove in tempo reale potrà conoscersi la capienza disponibile delle spiagge alla data prescelta”.

“Spiaggia ricompresa tra palazzo Donn’Anna e Bagno Ideal: l’accesso giornaliero è consentito in un’unica fascia oraria 8.30-17:30 nel numero massimo 24 persone , di cui n. 12 accessi saranno garantiti attraverso il “Bagno Ideal” e n. 12 accessi attraverso il “Bagno Elena” con ingresso da via Posillipo 12 e via Sermoneta 19. Anche in questo caso è possibile la prenotazione secondo sistema digitale offerto a titolo gratuito dalla ditta Maylab S.r.l, collegandosi al link www.lidoo.it/tour/spiaggia-compresa-tra-palazzo-donnanna-e-bagno-ideal/, dove in tempo reale si potrà conoscere la capienza disponibile delle spiagge alla data prescelta”. Si legge nel comunicato emesso dal Comune di Napoli.
L’ingresso è consentito ai maggiorenni. I minori possono accedere solo se accompagnati da un adulto.