• Tempo di Lettura:2Minuti

Nel concorso del Superenalotto di sabato 14 maggio è stato ancora mancato l’appuntamento con il ‘6’, ma è stato centrato un ‘5+1’ da 828.136,69 euro a La Spezia (SP) presso il punto vendita Rivendita Tabaccheria Vaccani situato in Corso Nazionale 594 tramite Schedina 2 Pannelli. Sono stati centrati anche undici ‘4 Stella’ da 25.461,00 euro e dieci ‘5’ da 26.755,19 euro.

Come riporta l’agenzia di stampa Agimeg il jackpot per il prossimo concorso è pari a 205 milioni di euro, secondo premio più elevato della storia del concorso e il più alto al mondo davanti agli 92 milioni dell’Eurojackpot e ai 27 milioni dell’Euromillions. Negli Usa invece occhi puntati su Powerball e MegaMillions, che mettono sul piatto rispettivamente 90 e 112 milioni di dollari.

Una storia lunga 25 anni

Il SuperEnalotto compirà quest’anno, precisamente il 3 dicembre, 25 anni e nella sua storia ha segnato capitoli importanti nei giochi in Italia. La prima storica vincita risale al 17 gennaio 1998, appena un mese e mezzo dopo la partenza. Quel giorno un fortunato giocatore della provincia di Brescia si portò a casa 11,8 miliardi delle vecchie lire.

Sul primo gradino del podio dei premi più alti di sempre, c’è lo straordinario “6” da 209,2 milioni di euro, vinto il 13 agosto 2019 a Lodi.

La mappa delle regioni dove si è centrato il jackpot

Dei 124 jackpot assegnati nella storia del SuperEnalotto, ben 18 sono stati centrati in Campania. Sul secondo gradino del podio il Lazio (16 jackpot), seguito dall’Emilia Romagna con 13 jackpot.

Ci sono però ancora tre regioni dove la dea bendata non si è ancora fermata e precisamente la Valle d’Aosta, il Trentino Alto Adige ed il Molise.

Ecco la distribuzione dei jackpot divisi per regione: Campania 18, Lazio 16, Emilia Romagna 13, Puglia 10, Toscana e Veneto 9, Piemonte, Lombardia, Sardegna e Sicilia 7, Calabria 6, Friuli Venezia Giulia e Abruzzo 3, Marche e Umbria 2, Liguria e Basilicata 1.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it