• Tempo di Lettura:1Minuto

TRENTO- Momenti terrificanti si sono verificati questa mattina, giovedì 24 aprile, all’alba all’ospedale Santa Chiara, dove è scoppiato un piccolo incendio in una sala esami del secondo piano (endoscopia), la cui causa è ancora in fase di accertamento.
Fortunatamente, nessun paziente si trovava nell’area interessata quando sono divampate le fiamme e non sono stati segnalati feriti. Inoltre, l’ospedale non ha dovuto evacuare alcun paziente.
Ecco cosa è successo:
Come riportato da Debora Furlani, la direttrice del Dipartimento infrastrutture dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss), l’allarme è suonato alle 6 del mattino, e i Vigili del Fuoco di Trento e i volontari di Pergine Valsugana sono arrivati sul posto con autoscale e piattaforme. L’incendio è stato spento entro le 6.45.
Le operazioni sono state coordinate dal Dipartimento della Protezione Civile, delle Foreste e della Fauna Selvatica, in collaborazione con la Presidenza Provinciale, il Dipartimento della Salute e la Direzione Generale della Pat e dell’Apss.
Sono state avviate immediatamente le operazioni di pulizia. Purtroppo, l’area interessata dall’incendio è attualmente inutilizzabile e gli esami endoscopici previsti per la giornata nella sala esami sono stati trasferiti in un’altra struttura.