• Tempo di Lettura:2Minuti

Paulo Dybala, attaccante della Roma, è stato intervistato da Sky Sport e ha raccontato qualche aneddoto sul suo rapporto litigarello con Allegri.

Dopo il match contro il Real Betis, una sconfitta amara per il club giallorosso, Paulo si è presentato ai microfoni di Sky Sport.

Le parole dell’attaccante argentino:

Sulla Roma:Tanto il mister quanto i miei compagni mi hanno aiutato tanto a integrarmi subito e capire il mondo Roma. Conoscere già bene il calcio italiano anche è stato importante. E poi ho fatto un bel ritiro, come non facevo da tanto tempo. Questo è stato fondamentale per la parte fisica e avere quella continuità in campo che mi permette di avere fiducia“.

La differenza tra Mou e Allegri:In alcune cose sul campo sono molto simili, in altre no. Con Mou parliamo di più e ci confrontiamo tanto. Ovviamente sono due mondi diversi, ma sono molto simili. Per esempio entrambi lavorano sulla fase difensiva e nella gestione della partita“.

Sul rapporto litigarello con Max:No, per niente, credo che ognuno abbia le sue idee. Molte volte forse non andavamo d’accordo in certe cose, ma poi cercavamo entrambi di dare il meglio per la Juve, che è la cosa più importante. Non è una polemica, parlo solo di confronti dentro il campo, idee diverse su come vedevamo la partita. Non è che litigavamo tutti i giorni, Allegri è stato uno degli allenatori che mi ha dato di più nella crescita in tanti anni nella Juve“.

Seguiteci su Instagram.