• Tempo di Lettura:2Minuti

Una Donna non chiede il permesso. Entra. Disfa il vecchio ed apre finestre. Le Donne sono un messaggio, sempre. Sono Futuro…

“Ho incontrato donne di 100 anni. Mi hanno detto, erano 90 anni che attendavamo una Segretaria”.

Gli appuntamenti con la storia sono sempre i più popolari, i più semplici. È la Gente comune che fa la rivoluzione. Dolce e decisa. Il Pd, ha finalmente un segretario Donna.

Come ha detto Anna Falcone, si vota Elly Shlein non perché sia donna ma perché è la più brava.
Elly ha vinto. Ha vinto il popolo democratico di sinistra. Perde Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, perde il “vecchio”.

La segreteria dovrà fare un passo indietro si dovrà riformare il partito ed andare a stanare i vecchi baroni.
De Luca è avvisato. Soffia sul Pd, finalmente, un’ aria di rinnovamento, temi e modi, strategie e visioni.
L’idea di una Sinistra democratica e moderna al centro del dibattito, i Diritti: civili, democratici e del lavoro.

Torna al centro del tavolo, il tema dei temi. Il senso per cui nasce, origina e si sviluppa il pensiero di Sinistra: il popolo ed i suoi diritti nelle diverse culture e sfaccettature.

La vittoria di Elly è vittoria di tanti volontari, circoli e piazze.
Le grandi città, Napoli, Roma, Torino e Milano hanno voluto il cambiamento, hanno scelto Elly.
Tanti giovani che hanno gridato il “disperato” bisogno e desiderio di alzare la voce.
Diritti dell’uomo e del pianeta, politica dell’uomo e della natura.
Madre e non matrigna.

C’è tanto, tantissimo da fare, cara Elly.
una giovane donna può aiutare la Sinistra a guardare avanti” ha detto il Presidente Giorgia Meloni.
“Saremo un bel problema per la Meloni” ha risposto la Shlein.
Nulla di più bello, affascinante e giusto per un Paese moderno che avere una maggioranza ed una opposizione che democraticamente si contrastano.
Due donne per una Democrazia ed è il messaggio più ricco di futuro.
In bocca al lupo Elly.