AL VIA LA RACCOLTA FONDI

L’Associazione “C’era una nota” è da sempre in prima linea per l’accoglienza di bimbi disagiati in cura a Roma all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. In questi giorni è partita la raccolta fondi, una vera e propria gara di solidarietà per l’acquisto di un pulmino destinato ai bambini ospitati presso la casa-famiglia “Casa C’era una nota“, nata a luglio. Il pulmino consentirà di accompagnare i piccoli pazienti oncologici dalla casa-famiglia a Formello, alle porte di Roma, fino all’ospedale.

CASA C’ERA UNA NOTA

L’intento è aiutare i bambini oncologici e le loro famiglie che, a causa della malattia, sono costretti ad allontanarsi dalle proprie città per affrontare il percorso di cure presso l’ospedale della Capitale.

La casa-famiglia accoglie gratuitamente i piccoli e le famiglie, supportandoli in questo delicato percorso e può ospitare fino a 8 bambini con i genitori. Adesso occorre un pulmino da 9 posti per accompagnare tutti i giorni i piccoli dalla casa-famiglia all’ospedale pediatrico per effettuare le terapie.

L’Ospedale pediatrico Bambino Gesù ha in cura tantissimi bambini provenienti non solo da Roma ma anche da altre città d’Italia e dall’estero. Capita spesso quindi che una mamma e un papà con il loro figlio debbano trascorrere a Roma molti giorni, in alcuni casi mesi se non addirittura anni, spesso senza avere la possibilità economica per poter alloggiare in cittàLa nostra casa nasce con questo intento. Supportare queste famiglie, aiutarle in questo difficile momento della loro vita”, spiegano i responsabili della Associazione. 

RACCOLTA FONDI

Per raccogliere fondi alcune mamme volontarie, nei prossimi giorni, raggiungeranno Roma e gireranno la città a piedi chiedendo un contributo. Sulla pagina Facebook dell’Associazione i dettagli sulla raccolta fondi.