• Tempo di Lettura:2Minuti

Dopo una bella vittoria in Roma-Torino, De Rossi ha parlato della prestazioni dei suoi ragazzi e dell’impatto avuto da quando è sulla panchina giallorossa. La Roma ora, si trova a 7 punti dalla zona Champions League e vede l’Europa che conta, riuscendo anche ad avvicinare l’Atalanta dopo il pareggio contro il Milan della squadra di Gasperini.

Roma-Torino
Foto ufficiale dal profilo X della Roma

L’ex centrocampista della Roma e della Nazionale, ha sottolineato la grande prestazione di Paulo Dybala che con una tripletta ha trascinato i suoi in Roma-Torino. De Rossi è rimasto senza parole dalla grande prestazione dell’argentino che quando è in forma è tra i migliori d’Europa.

Ecco le parole dell’allenatore della Roma ai microfoni di DAZN. De Rossi parla della sofferenza durante i minuti finali della gara:

“Abbiamo sofferto fino alla fine, queste partite le devi uccidere prima delle fine, anche perché loro hanno pressato fino alla fine, poi hanno mollato. Potevamo gestirla fino alla fine un po’ meglio!”

L’apporto di Dybala in Roma-Torino per De Rossi è stato fondamentale, e ne ha parlato appunto a fine partita:

“I campioni sono decisivi in questo sport, e nessuno metterebbe mai in discussione la cosa. Penso che ci sia stato equilibrio nel primo tempo, sia contro che con la Lazio. Sono una squadra forte ed allenata, costruita per una fisicità importante. La fatica della partita di giovedì si è fatta sentire, ma abbiamo fatto delle cose buone”.

De Rossi parla anche dell’ottimo ritorno in campo di Smalling e di Renato Sanches che hanno recuperato dall’infortunio:

“Contento per Chri e per Renato li stavamo aspettando. Questi infortuni così lunghi vanno gestiti. Sono tutti ragazzi eccezionali e vogliono tornare a fare quello che sanno fare meglio al massimo delle loro possibilità. Lukaku è entrato alla grande, ma anche Azmoun mi è piaciuto moltissimo, ma in quel momento mi serviva più un attaccante con le caratteristiche di Lukaku”.